Dakar: finisce l’incubo Marathon con la dodicesima tappa. Cornejo (Honda) e Loeb (Prodrive) i vincitori di giornata. Toby Price nuovo leader tra le moto

Le tappe Marathon alla Dakar sono sempre le più temute. Soprattutto per i motociclisti che stremati dalla guida decisamente più fisica dei piloti su quattro ruote, devono provvedere anche alla manutezione dei propri mezzi. Oggi si chiude l’incubo Marathon con la dodicesima frazione che conta 185 chilometri di speciale cronometrata. Tratti dal fondo pietroso e duro alternati a soffice sabbia. Manca veramente poco alla vera bandiera a scacchi della 45esima Dakar: solo 2 tappe. Ma il destino della classifica generale moto non è ancora deciso. Oggi ennesimo passaggio di consegne. Dopo il dominio Husqvarna oggi il nuovo leader cavalca una KTM. Toby Price passa in testa alla corsa dopo una tappa vinta dalla Honda con Cornejo Florimo.

Tra le auto ancora Sebastien Loeb. Sesta vittoria, quinta consecutiva. Ancora minuti recuperati, ma qua la classifica lascia ben poco spazio a sogni di imprese eroiche. Al comando sempre Nasser Al-Attiyah e la sua Toyota, pronto all’ennesimo successo nel massacrante Rally-Raid.

Moto

Tappa breve (solo 185 chilometri di speciale). Distacchi contenuti al traguardo. Ma chi sbaglia paga, perché poi manca il tempo e la distanza per recuperare. Oggi la spunta Jose Ignacio Cornejo Florimo in sella alla Honda ufficiale del Monter Energy Team. Poco meno di 2 ore per completare il percorso, con alle spalle la GasGas di Daniel Sanders a 49 secondi. Basta un terzo posto per Toby Price (+1’58”) per balzare in testa alla classifica generale a solo due tappe dalla conclusione. I distacchi tra i primi erano ai minimi termini e quindi Skyler Howes paga la sua posizione di leader riavuta solo ieri con i quasi tre minuti di ritardo accumulati oggi.

La KTM torna alla carica, determinata più che mai a riavere il trono della Dakar che aveva mantenuto per anni. Alle spalle di Price infatti Matthias Walkner e Kevin Benavides piazzano le atre due moto austriache nella top-five di giornata.

Auto

Impossibile recuperare, ma a questo punto lo scopo principale di Sebastien Loeb è collezionare il maggior numero di successi di tappa e puntare al secondo posto in classifica. Il francese centra l’obiettivo oggi. Vince la sesta tappa di questa Dakar, e scavalca in generale Lucas Moras. Il gap da Nasser Al-Attiyah resta comunque incolmabile. Oggi i colori del Bahrain Raid Xtreme trionfano per l’ennesima volta, davanti alla Audi di Mattias Ekstrom a+3’19”. Nasser Al-Attiyah continua a non commettere errori e a non forzare. Chiude terzo, si vede accorciare il vantaggio di altri 3 minuti e mezzo ma resta con oltre 1 ora e 27 minuti da amministrare in due giorni, nemmeno troppo lunghi, di gara.

A chiudere i primi cinque posti ci sono Guerlain Chicherit e Kakub Przygonski. Lucas Moraes termina in decima posizione ma contiene in parte i danni perdendo in generale solo la posizione a vantaggio di Loeb

Dakar 2023 – Classifica dodicesima tappa

Moto

1. Cornejo – Monster Energy Honda Team – 01H 57’ 27”

2. Sanders – Red Bull GasGas Factory Racing – +00H 00’ 49”

3. Price – Red Bull KTM Factory Racing – +00H 01’ 58”

Auto

1. Loeb – Baharain Raid Xtreme – 01H 56’ 21”

2. Ekstrom – Team Audi Sport – +00H 03’ 19”

3. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – +00H 03’ 31”

Dakar 2023 – Classifica generale

Moto

1. Price – Red Bull KTM Factory Racing – 40H 47’ 36”

2. Howes – Husqvarna Factory Racing – +00H 00’ 28”

3. Benavides – Red Bull KTM Factory Racing- +00H 02’ 40”

Auto

1. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – 41H 16’ 25”

2. Loeb – Baharain Raid Xtreme – +01H 27’ 10”

2. Moraes – Overdrive Racing – +01H 29’ 11”

Credito fotografico ©Lulop.com