Come ogni ammiraglia che si rispetti anche la Nuova Serie 5 non può prescindere dall’avere un gamma una o più versioni elettrificate aggiungendo due versioni ibride plug-in 530e e 550e xDrive. Si tratta di una tecnologia PHEV, cioe ibrida plug-in con la parte endotermica composta da motori a benzina abbinati al modulo eDrive da 48 volt posizionato nella campana del cambio automatico ZF a 8 rapporti.

La 530e ha un motore benzina è un 4 cilindri, 2.0 litri della serie B48 abbinato al modulo elettrico per una potenza complessiva di 304 CV di potenza. La batteria ha una capienza di 19,4 kWh con un’autonomia di 103 km in modalità 100% elettrica.

Top di gamma sempre a sei cilindri

La BMW 550e xDrive è equipaggiata il classico 3.0 litri B58 evoluto abbinato allo stesso modulo elettrico eDrive, sempre posizionato nel cambio ma per una potenza combinata di 495 CV di potenza e trazione integrale meccanica. La batteria, nonostante le generose dimensioni, a causa del peso dell’assorbimento della trazione, garantisce una percorrenza di 90km

Il modulo eDrive aggiornato ed evoluto prevede che l’unità propulsiva elettrica sia inserita all’interno del cambio automatico Steptronic ZF a 8 rapporti con la possibilità di essere utilizzato con funzione sport e palette al volante. Nella 530e la macchina elettrica eroga 184 CV, mentre nella 550e xDrive si arriva alla potenza di 197 CV.

Ricarica fast per migliorare l’efficienza

La ricarica ha una potenza massima da wallbox di 7,4 kW, un valore che permette di avere una carica completa in sole 3 ore e 15 minuti, mentre utilizzando una presa domestica convenzionale, il processo di ricarica completo avviene invece in 11 ore e 45 minuti.

Entrambe le motorizzazioni sono dotate di serie del BMW IconicSounds Electric. Un sistema di compensazione sonora composto dal noto compositore Hans Zimmer. La più potente motorizzazione a sei cilindri dispone anche dell’Adaptive Chassis Professional con ammortizzatori a controllo elettronico e ribassati e sistema di sterzata per le ruote posteriori.