Francesco Bagnaia ha elogiato la velocità e l’approccio “senza paura” del rookie Pedro Acosta durante uno spettacolare inizio di carriera nella classe regina dell’adolescente.

Acosta, campione Moto3 nel 2021 e vincitore del titolo Moto2 nel 2023, ha lottato nel gruppo di testa durante il suo debutto in MotoGP in Qatar, per poi salire sul podio a Portimao e al COTA.

Anche il Gran Premio del COTA di domenica ha visto il pilota GASGAS Tech3 in testa in MotoGP per la prima volta, conquistando il secondo posto, a soli 1,7 secondi da Maverick Vinales dell’Aprilia.

“Penso che prima di tutto, stia impressionando ancora più di quanto mi aspettassi. Onestamente. Perché è molto, molto forte”, ha detto Bagnaia.

“Non gli interessa niente, le gomme… Nessuna paura. E lottare al top in questo modo senza alcun tipo di esperienza in MotoGP è fantastico. Quindi non mi resta che fargli un enorme complimento. Sta dimostrando che lui e la KTM sono una grande combinazione”.

Bagnaia, vincitore del gran premio inaugurale in Qatar ma da allora fuori dal podio, torna in Europa dopo essere scivolato al quinto posto nel mondiale, ad una posizione da Acosta.

“Sono contento per Acosta, ma in questo momento la mia ambizione è quella di stare davanti a loro!” ha sorriso il pilota ufficiale Ducati Bagnaia.

Acosta è ora il pilota più giovane a conquistare due podi consecutivi nella classe regina, battendo il record stabilito da Marc Marquez nel 2013 ed ha tempo fino al Sachsenring di luglio per battere sempre il record di Marquez come più giovane vincitore di una gara di MotoGP.