Lo spagnolo colombiano David Alonso, il pilota che ha dominato tutte le sessioni di Austin e che nel GP di Spagna a Jerez stava ripetendo l’impresa, ha consegnato la seconda vittoria iridata all’olandese Collin Veijer, dopo essere caduto al primo passaggio alla curva 13, chiudendo undicesimo al traguardo. Per 45 millesimi di secondo, Veijer ha tenuto a bada l’andaluso David Muñoz con Iván Ortolá a completare il podio. Zoppicante dopo la brutta caduta della Q2, anche Dani Holgado ha superato la difficile prova con un settimo posto e mantiene la testa della corsa di 6 punti.

La grande vittima della gara è stata quella dell’andaluso José Antonio Rueda, che ha saltato la gara di Austin dopo un’appendicite del giorno prima che ha richiesto un intervento chirurgico d’urgenza e nonostante abbia provato ad essere a Jerez un’infezione all’intestino lo ha fatto desistere. E il leader del Mondiale Dani Holgado, sempre sul podio nel 2024, ha dovuto rimontare dal 28° posto a causa della dura caduta in Q2.

E dalla pole position il grande favorito David Alonso è stato attaccato direttamente da un aggressivo David Muñoz dopo una partenza molto lenta, ma rapidamente poche curve dopo Alonso ha preso il comando e il sivigliano è rimasto in scia. Ma alla curva 13 Alonso è caduto mentre era in testa costringendolo a rimontare dal 26° posto con 13″5 perso da Muñoz, il nuovo leader, fino a cedere l’iniziativa del sestetto di testa all’olandese Veijer e con Ortolá e il rookie Joel Esteban ben posizionati. A suo agio dal 28° posto in griglia, è già stato nella top-10 in tre giri. Alonso ha affrontato la sua rimonta gestendo le gomme. Il suo ritmo non era quello di cercare di vincere la gara, ma di ottenere buoni punti.

Il gruppo ha permesso a Veijer di impostare un buon ritmo senza infastidirlo per impedire l’arrivo dei due galli del Mondiale. A quattro minuti dalla fine, solo Muñoz è riuscito a tenere il passo di Veijer e a poco a poco Ortolá è passato dietro di loro. E così sono entrati nell’ultimo giro, Veijer si è difeso molto bene conquistando la sua seconda vittoria nel Mondiale davanti a Muñoz e Ortolá che non hanno avuto scampo.

Dani Holgado è settimo e David Alonso 11°, e il pilota di Alicante mantiene il comando ora di 6 punti. Entra in area in lacrime e si scusa con la squadra per l’errore, ma con gli applausi gli uomini di Aspar cercano di tirarlo su di morale. E grande dettaglio di Veijer con l’assente Rueda che gli ha dedicato la vittoria e una pronta guarigione.