Pubblicità

2014-10-18_172232La Kawasaki presenta la sua inedita cruiser di media cilindrata, la Kawasaki Vulcan S. Già svelata negli USA, la nuova Vulcan S è pronta a varcare i confini europei e ad approdare, in anteprima, all’esposizione mondiale del motociclismo Eicma a Milano. La Kawasaki ha voluto interpretare in modo differente il classico concetto di Cruiser, avvicinandolo molto ad uno stile “Urban Style” molto personale.

Il motore della Vulcan S è il collaudatissimo bicilindrico parallelo da 649cm3 che già equipaggia la Versys 650 e l’ER-6N/F rivisto e perfezionato per impersonare al meglio il suo nuovo ruolo. 2014-10-18_172425Questo motore mostra i muscoli (o almeno ci prova) da subito con una buona coppia ai medio bassi e continua a spingere per sfruttare tutto il suo potenziale fino ai regimi più elevati. Certo i puristi delle Cruiser vere e proprie potrebbe storcere il naso, abituati forse a cilindrate doppie rispetto a quelle della Vulcan S, ma rimane comunque un motore con un buon carattere. Il motore eroga 61 cavalli e una coppia di 62 Nm a 7900 giri al minuto.

2014-10-18_172303Il mono posteriore asimmetrico completa lo styling della moto mentre l’adozione di un sistema di leveraggi permette una corsa più lunga per un maggiore comfort di guida. La configurazione dell’ammortizzatore posteriore contribuisce al design compatto della moto, liberando spazio per un caratteristico scarico sotto il motore.

Per venire incontro alle esigenze di ogni pilota, la sospensione posteriore può essere regolata nel precarico in 7 posizioni differenti. Facilità di guida e maneggevolezza sono garantite dalla forcella anteriore telescopica.

La sella bassa rende la moto adatta a tutte le stature, giovani e meno giovani, uomini o donne e rende i classici “stop and go” cittadini facili e divertenti. Il telaio snello aiuta a toccare a terra con i piedi mentre la sella imbottita e comoda offre un ottimo supporto per la schiena.

Il passo lungo, il baricentro basso e la centralizzazione delle masse offrono un’elevata stabilità ed una facile manovrabilità, e compensano il peso di 225kg della motocicletta, non pochi per una media cilindrata.

Una novità molto interessante è la possibilità di regolare manubrio e pedane in 3 posizioni differenti in modo da consentire al pilota di trovare la migliore posizione di guida. Inoltre anche le leve del freno e della frizione sono regolabili per adattarsi a diverse impugnature e limitare lo sforzo.

Molto adatti allo scopo anche i freni della Vulcan S che assicurano una frenata sicura e progressiva grazie al disco anteriore da 300mm con pinza a doppio pistoncino e disco posteriore da 250mm con pinza a singolo pistoncino. L’ABS è pensato per garantire affidabilità in tutte le condizioni di frenata; un altro vantaggio per i motociclisti alle prime armi.

Ovviamente si tratta di una moto entry level del mondo cruiser Kawasaki, con un motore compatto, non molto potente e quote che facilitano le manovre ai neofiti. Sarà disponibile anche la versione depotenziata a 35 kW per i neo patentati. kawasaki vulcan s

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com