Pubblicità

Honda corre ai ripari, presentando ben 2 diverse versioni della nuova supersportiva CBR 1000RR, erede della dinastia Fireblade.
Ma quali sono le reali differenze tra la versione racing (SP2) e la più adatta all’ utilizzo stradale Sp1?

befunky-collage

Come ci si poteva facilmente aspettare, uno degli aspetti migliorati dalla versione standard è senza dubbio il peso. Per contenere la massa della sportiva, fortemente influenzata dalle sempre più stringenti normative ambientali (Euro 4), in Honda hanno deciso di affidarsi ad un partner esclusivo per la i cerchi, collaborando con Marchesini, i quali cerchi equipaggiano la SP2.

Anche il motore, però, è rivisto rispetto alla prorpia versione base. Più precisamente, valvole e camera di combustione sono volti ad un utilizzo racing, così come i pistoni, trattati con un apposita lavorazione.
Ad ogni modo, la misura dell’ alesaggio è la medesima per entrambe le versioni.

Altre differenze consistono in impostazioni esclusive per quanto riguarda i settaggi elettronici della SP2 ed un apposito Kit Racing HRC costituito da numerosi componenti volti ad un utilizzo tra i cordoli.

La SP2 è inoltre distinguibile per la speciale livrea e l’ accento dorato sotto ai loghi “CBR Fireblade” ed “Honda”.
La versione Racing costituirà la base di partenza per la moto che parteciperà al mondiale FIM Superbike 2017 con Nicky Hayden e Stefan Bradl. L’americano ha dimostrato di aver già preso il primo contatto con la nuova Fireblade in versione SP1 nel video sottostante, il quale elenca anche i principali aspetti della nuova supersport giapponese.

Anche la attuale Sp1 rappresenterebbe comunque una buona base per le competizioni, rispetto all’ attuale CBR 1000RR SP, che in questa stagione ha centrato una vittoria con Hayden a Sepang nel mondiale delle derivate di serie.

L’ elettronica sembra finalmente all’ altezza della concorrenza, con ABS, Rear Lift Control (impedisce sollevamenti del posteriore in staccata),  Traction Control, sospensioni elettroniche Öhlins, tutti gestiti da una piattaforma inerziale a 5 assi. (HSTC)

Molto probabilmente, però, il modello che gareggerà nei vari campionati nazionali e mondiali, farà a meno delle sospensioni elettroniche, per convertirsi ad un più funzionale sistema tradizionale.

3 diverse mappature completamente personalizzabili (Street, Circuit, Mechanic) ed un nuovissimo schermo TFT in stile MotoGP completano il comparto elettronica, dimostrando di fatto un salto in avanti rispetto alla più analogica “vecchia” Fireblade.

Resta invece il fedele 4 in linea, “pompato” con ben 11 CV in più e raggiungendo i 192 CV a 13.000 giri, implementato da Quickshifter (anche in scalata), acceleratore ride by wire, ed una nuova frizione antisaltellamento.

In fondo, 192 CV per 195 KG (per la SP1), non sono numeri da poco, ma bisogna capire a che punto si possa pensare di collocare la nuvoa arrivata in casa Honda rispetto all’ agguerrita concorrenza costituita al momento da Aprilia, BMW e dalla ZX-10R Ninja Kawasaki di cui abbiamo parlato ieri.

Scheda Tecnica Honda CBR 1000RR SP1 – 2017

1

2 3

Nicolò Modena

 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

5 COMMENTS

  1. La moto sembra bella, nell’ Sp1 nn vedo le pedane del passeggero… è omologatata anche questa per una persona? Grazie!

  2. Ciao Michele, attentissimo! In effetti, la moto non presenta pedane passeggero in nessuna delle sue due versioni. Salvo cambiamenti rispetto al modello presentato ad Intermot, dunque, non è al momento omologata per il trasporto di un passeggero.

  3. Mah, su entrambi i modelli sotto la sella pilota ci sono due fori con le viti.
    Nei modelli precedenti le pedane passeggero erano fissate proprio in quella posizione, probabilmente le hanno esposte senza pedane in quanto era un controsenso metterci il codone monoposto…

  4. Si non era proprio un missile terra aria la CBR1000….credo che alla fine sul banco ne scaricasse circa 170….

Comments are closed.