Umberto Palermo, una carriera che lo ha portato a contatto con tutte le realtà più importanti del design torinese. Questo prima che decidesse di fare da solo creando la UP Design. Dopo la presentazione di due spettacolari modelli Luce e Valentino, al Salone di Torino al Valentino, è arrivata la ribalta mondiale e con essa il supporto della Adler. Ormai la strada è tracciata, la collaborazione e l’appoggio di Paolo Scudieri con tutto l’apporto tecnologico del suo polo industriale, può proiettare la Scudieri-Palermo, il cui simbolo rimane la spettacolare Mole di Torino direttamente nel futuro.  Quindi non potevamo fare altro che andare nel quartier generale di Umberto Palermo, fondatore e AD di UP Design dalla cui matita è uscita la 001 Esemplare Unico derivata dall’Alfa Romeo 4C, presentata in anteprima mondiale al salone dell’auto di Torino, partecipando attivamente alla sfilata.

https://www.youtube.com/watch?v=-lwSkVYAcPs

  • Com’è nato il progetto con Alfa Romeo e come mai è stato scelto questo modello in particolare.

E’ il frutto di un progetto costruito negli ultimi otto anni, il cui obiettivo è di portare avanti la tradizione dei carrozzieri italiani. L’anno scorso è stato posizionato il primo tassello con la fiducia da parte di FDA, attraverso il progetto legato alla FIAT 124 in cui UP Design ha svolto un lavoro di reinterpretazione di alcuni dettagli. Alfa Romeo ci ha dato la possibilità di intravedere sotto nuove forme una bellissima auto come la 4C.

  • Quali sono state le parole chiave e gli obiettivi di questo ambizioso progetto.

Il rispetto per la fiducia ricevuta e la consapevolezza di dover mettere le mani sul prodotto di un’icona mondiale con alle spalle oltre 100 anni di storia come Alfa Romeo. Abbiamo innanzitutto voluto rispettare i tratti che caratterizzano il brand con un’iniezione del DNA di Mole Costruzione Artigianale.

  • Alfa Romeo Mole Costruzione Artigianale 001 nasce come One-Off

La grande novità di quest’anno è l’ingresso in UP Design di Paolo Scudieri, un visionario concretizzatore attraverso il suo marchio Adler, leader nella produzione di telai in carbonio.   Con Alfa Romeo Mole Costruzione Artigianale è stata vinta una sfida molto importante che ci ha dato una grande visibilità e ora possiamo proseguire nel nostro cammino verso la creazione di mini serie dedicate ai collezionisti.

https://www.youtube.com/watch?v=IxIXXjwgesA

  • La nuova coupè si aggiunge ad un’incredibile collezione di prototipi. Quali sono i prossimi progetti?

Qualche anno fa abbiamo presentato Luce, una gran turismo dalle forme eleganti. Insieme ad Adler stiamo preparando la sua evoluzione con un progetto che sarà svelato prossimamente che tiene conto dei nuovi parametri ambientali

 

  • A proposito di ambiente, siamo in un momento molto delicato per il settore automobilistico. Umberto Palermo come si immagina l’auto del domani.

Siamo in un momento storico. Il globo soffre e l’auto ha il compito di fare la sua parte. Bisogna assolutamente correre ai ripari. Insieme a Piaggio stiamo preparando dei veicoli commerciali (Tina e Linda della linea Street Up) che si possano confrontare con le esigenze di eco-compatibilità dei centri storici delle nostre città, alimentati ad acqua insieme ad una carica elettrica. Come UP Design siamo orientati verso concetti più futuristici che possano dare risposte concrete, come l’idrogeno-elettrico.

  • Come vedi il mercato italiano?

Siamo un popolo legati alla tradizioni, ma allo stesso tempo dei viaggiatori ed innovatori. Per questo sono certo che al momento giusto sapremo farci trovare pronti. Non credo che l’Italia sia indietro sul fronte della tecnologia rispetto agli altri Paesi.

 

  • Mole Costruzione come si vede nel prossimo futuro: design, carrozziere di esemplari unico o costruttore?

UP Design non vuole tradire le sue radici. Nasce come studio di consulenza a livello internazionale, ma l’arrivo di Adler e Paolo Scudieri ci darà la possibilità di creare automobili in grado di percorrere le strade nazionali e internazionali. Puntiamo a diventare un piccolo produttore di eccellenza italiana, in cui la manodopera con le sue cuciture sartoriali si uniscono alle grandi tecnologie dei laminati.

  • Per concludere, la via che consigliereste a chi oggi intende fare questo lavoro;

La tenacia e credere fortemente negli obiettivi che si vogliono raggiungere. Le difficoltà non mancheranno mai, ma  bisogna avere la forza per superarle e andare avanti. Dalla terra le piante rinascono sempre nonostante gli eventi catastrofici. L’importante è aver seminato bene.

Ecco, questa ultima affermazione da parte di Umberto, è quella che ci fa capire come il design italiano è più vivo che mai. Le idee non si arrestano e quando vengono sopportate da imprenditori coraggiosi, allora per l’automobile italiana non può che esserci un futuro pieno di ottimismo.

https://www.youtube.com/watch?v=fXdmhZLs69A

Si ringrazia Umberto Palermo e lo staff della UP Design 

Alberto Fussotto

Daniele Amore