Pubblicità

“E’ una situazione totalmente diversa quella che respira Sebastian Vettel rispetto a quella di quando correva in Red Bull”. Jenson Button, telecronista per Sky Sport F1, ha rilasciato alcuni commenti a caldo, in una recente intervista, circa la situazione in casa Ferrari.

“Magari sentirà più pressione sulle spalle. Vedremo come la gestirà, quando Ricciardo arrivò in Red Bull le cose si misero male per Sebastian. Sicuramente trovò delle difficoltà. Ricciardo ha messo un sacco di pressione sulle spalle di Vettel e l’ha surclassato facilmente in quella stagione. Se Leclerc farà lo stesso, non so cosa farà Sebastian, dove andrà e quale sarà il suo futuro”.

Button ha, comunque, detto che il quattro volte campione del mondo è assolutamente un pilota talentuoso e pieno di risorse. Tuttavia, l’ex – pilota McLaren non ha aspettato a commentare: “Se la tua mente non è al posto giusto, perdi facilmente l’attenzione”.

“Charles è un pilota molto fortunato, molto rilassato e penso che il team sarà felice di accoglierlo. E questo può, a volte, essere un problema per gli altri piloti”. Vettel ha condotto la classifica piloti fino a metà campionato. L’incidente in Germania gli è costato molto in termini di prestazione e di risultati. Per non parlare dei tre testacoda nei tre GP successivi.

Il collega di Button alla redazione di Sky, il campione del mondo 2016, Nico Rosberg, ha aggiunto carne al fuoco. Per il campione tedesco, Vettel è assolutamente sotto pressione per la presenza di Leclerc. Gli obiettivi del veterano tedesco sono molto alti.

“Molte cose sono cambiate in Ferrari” ha detto Rosberg “Arrivabene è stato sostituito da Binotto. Questo cambio nei ruoli dirigenziali del team è molto importante per il futuro stesso del team. Leclerc potrebbe dimostrarsi il campione di cui la Ferrari aveva bisogno. Come pure, potrebbe rivelarsi solo una falsa speranza. Sarà di sicuro bello guardare cosa ci aspetterà il futuro di questi piloti”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com