SILVERSTONE, UNITED KINGDOM - JULY 11: Haas F1 hospitality in the paddock during the British GP at Silverstone on July 11, 2019 in Silverstone, United Kingdom. (Photo by Gareth Harford / Sutton Images)

Romain Grosjean e Kevin Magnussen si sono scontrati nel primo giro del Gran Premio di Gran Bretagna, un incidente che compromesso le possibilità della Haas di raccogliere punti importanti.

E non è nemmeno la prima volta che i due piloti vengono “alle mani” durante una gara visto che sia in Spagna che in Gran Bretagna dello scorso anno è successo lo stesso episodio.

Steiner ha detto che dopo la gara non ha risolto la questione poiché doveva riflettere su cosa fare.

“Ho bisogno di rilassarmi e pensare ad una soluzione. Solitamente mi vengono in mente le soluzioni su come andare avanti poichè questo è il mio lavoro e qualunque esse siano, le applicherò perché siamo una squadra e tutti hanno bisogno di lavorare per la squadra e non per se stessi e voglio che tutti remino nella stessa direzione. Quando l’ho visto in TV non potevo quasi crederci. Ci sono due macchine che si scontrano e sono le nostre due”.

Steiner ha giudicato inaccettabile la condotta di gara dei due piloti, senza puntare il dito su chi fosse la colpa. Si è rifiutato di ascoltare i punti di vista dei suoi piloti durante un rimprovero post-gara perché ha detto che non aveva bisogno di sentire ulteriori spiegazioni.

Il clima in casa Haas è abbastanza teso e pesante e i piloti dovranno stare molto attenti a non combinare altri guai in pista perché, conoscendo il carattere di Steiner, si ritroverebbero disoccupati dall’oggi al domani.