La presenza in calendario del Messico oltre il 2019 è stata messa in dubbio dopo che gli organizzatori avevano perso i finanziamenti del governo messicano. Solo grazie ad un sostegno finanziario privato, il futuro del Gran Premio del Messico è stato garantito fino al 2022.

La proroga del contratto di altri 3 anni è stata formalmente confermata giovedì dopo la firma tra il promotore della gara, l’autorità cittadina e la F1.

Una dichiarazione della F1 afferma che dal 2020 il titolo ufficiale della gara cambierà in occasione del Gran Premio di Città del Messico, “per sottolineare il sostegno fornito dal governo della città”.

Claudia Sheinbaum Pardo, sindaco di Città del Messico, ha dichiarato: “La presenza della Formula 1 in città per altri tre anni è stata raggiunta per la prima volta attraverso un nuovo modello di finanziamento in cui le risorse pubbliche non sono utilizzate.

“In precedenza il governo federale ha collaborato al pagamento dell’evento. Il governo di Città del Messico sarà un intermediario, creando una fiducia che aumenterà gli investimenti privati ​​necessari per consegnare questo evento internazionale.

“Il prezzo dei biglietti rimarrà lo stesso degli anni precedenti.”

Dopo Silverstone, anche la tappa messicana ha finalmente rinnovato con il Circus della F1, mentre le tappe di Germania, Spagna e Italia rimangono ancora un punto interrogativo oltre questa stagione.

“Siamo lieti di aver rinnovato la nostra partnership con Città del Messico, che ospiterà il Gran Premio del Messico di Formula 1 almeno fino al 2022”, ha dichiarato Chase Carey, CEO di F1.

“Da quando è tornato al calendario del campionato nel 2015, questo evento ha sempre dimostrato di essere incredibilmente popolare tra il pubblico e i fan, non solo in Messico, ma anche in tutto il mondo. Prova di ciò è il fatto che il promotore della gara ha vinto il premio FIA per il miglior evento per quattro anni consecutivi e, in quei quattro anni, oltre 1,3 milioni di spettatori hanno partecipato al gran premio. Il Grand Prix è stato anche un importante motore economico per la città, rafforzando le sue credenziali come centro turistico. Vorrei ringraziare il sindaco, Claudia Sheinbaum Pardo e l’intero governo di Città del Messico per tutti i loro sforzi per garantire che la Formula 1 continui in Messico”.