E’ ancora Marc Marquez a partire dalla prima posizione per il prossimo GP d’Austria. La sua è la pole numero 59, un record assoluto per la MotoGP. Nessuno come il pilota di Cervera nella Storia, battuto anche Mick Doohan a quota 58 pole position. Ad inseguire il campione in carica dell’Honda, troviamo la Yamaha Petronas di Fabio Quartararo e la Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso. In questo round MotoGP in Austria è spettacolo spagnolo con Maverick Vinales in quarta posizione davanti a Francesco Bagnaia in quinta posizione.

La prova di Vinales è stato molto buona nei suoi primi due giri ma si aspettava solo il giro di Marquez. Lo spagnolo di casa Honda Repsol è sceso in pista per questo weekend della MotoGP in Austria. E’ bastato un giro a Marquez per conquistare la pole provvisoria a più di due decimi dal giro di Vinales. Da questo momento è stato un continuo tentativo di migliorarsi repentino. Nessuno è riuscito ad avvicinarsi al tempo di Marquez, nemmeno Andrea Dovizioso che è riuscito ad occupare solo una terza posizione finale.

Seconda posizione per Fabio Quartararo che riesce a mettere ancora una volta la sua Yamaha Petronas a quasi mezzo secondo da Marquez. Tempo fotocopia di quello di Dovizioso anche se qualche millesimo di secondo più veloce. Alle spalle di Dovizioso si è posizionato Maverick Vinales. Quinta ottima posizione per Francesco Bagnaia. Pecco è riuscito finalmente ad ottenere una posizione di rilievo centrando la top 5 e battendo il compagno di squadra Jack Miller, riparatosi in 8° posizione.

Buona prestazione a conferma delle prove libere anche per Nakagami in sesta posizione davanti alla Suzuki ufficiale di Alex Rins. Molto male l’altra Yamaha di Valentino Rossi solo in 10° posizione davanti ad Espargaro e Danilo Petrucci. Il ducatista Danilo Petrucci ha terminato solo 12° dopo una brutta caduta nelle fasi finali. “Pilota ok” comunica il team ufficiale di Borgo Panigale