max verstappen red bull
03.08.2019 - Free Practice 3, Max Verstappen (NED) Red Bull Racing RB15

Il calendario per il 2020 vedrà ben 22 gare in agenda, con l’ingresso della gara in Vietnam e il ritorno a Zandvoort, in Olanda. In merito a questo calendario che diventa il più lungo della storia della Formula 1, Verstappen afferma che la sua principale preoccupazione va ai meccanici, che trascorreranno molte ore sui tracciati.

“Non sono d’accordo con 22 gare all’anno”, ha detto. “Penso che dovremmo semplicemente scegliere le migliori piste e basta:  so che vogliono fare soldi, ma devono anche pensare ai meccanici che lavorano. Arrivano lunedì o martedì per costruire tutto mentre i grandi capi arrivano al sabato e tornano a casa anche durante la gara. Per loro non è un problema, possono facilmente fare 30 gare all’anno visto che sono via solamente per tre giorni ad evento. Ma la maggior parte delle persone, come i meccanici, stanno via almeno cinque o sei giorni a gara: tutto questo è stressante per loro e possono decidere di abbandonare la squadra”.

Sergio Perez di Racing Point ha espresso sentimenti simili a nome dei membri della squadra.

“Ci sono tante gare”, ha detto il messicano. “Non per i piloti, visto che amiamo le corse, anche se ci sono molti impegni, perché non abbiamo solo le corse, abbiamo il simulatore, gli eventi di sponsorizzazione, dobbiamo tenerci in forma e così via. Ma soprattutto per i meccanici. Sono qui dal lunedì e a volte partono per il ritorno al martedì”

Perez ha ammesso che un programma più intenso è più difficile ora che è un padre di famiglia con bambini.

“Abbiamo iniziato quando c’erano 19 gare ed erano tante. Ma come ho detto, penso che per noi piloti siano tante gare, ma alcune delle tappe europee possiamo arrivare al giovedì e ripartire dopo la gara. Sono più preoccupato per i meccanici e gli ingegneri, penso che saranno quelli che saranno preoccupati per questo aumento di gare. Dubito che saranno in grado di avere una vita sociale a questi livelli. Ci sarà un punto in cui potremmo cercare di avere due equipaggi e dividerli o qualcosa del genere.”