Non c’è due senza tre, recita un famoso proverbio italiano. In Messico, in occasione del prossimo Gran Premio di F1, la FIA ha introdotto una terza zona DRS, per permettere ai piloti di avere una chance in più di sorpasso. Questa zona aggiuntiva si trova tra i settori 2 e 3.

Nella passata edizione del Gran Premio Messicano, vinta da Verstappen su Red Bull, aveva due zone DRS: una, quasi scontata, sul rettilineo principale di 1,2 km e l’altra tra le curve 3 e 4.

Quest’anno tra le curve 11 e 12 è stata aggiunta un’altra opportunità per utilizzare il DRS e rendere più agevoli i sorpassi: il punto di rilevamento del distacco, il famoso “detection point” sarà posizionato dopo la curva 9.

Le restanti due zone DRS rimangono invariate rispetto alla passata stagione, punto di rilevamento compreso.

In Messico, ricordiamo, Hamilton puà conquistare il Titolo Iridato, il sesto della sua carriera.