La Renault è stata squalificata dall’ordine di arrivo del Gran Premio del Giappone dopo che è stata accolta una protesta portata avanti dalla Racing Point perdendo quindi i nove punti che ha segnato a Suzuka, dove Daniel Ricciardo è arrivato sesto e Nico Hulkenberg decimo.

La protesta della Racing Point ha riguardato una presunta violazione del Regolamento Sportivo e Tecnico e del Codice Sportivo Internazionale della FIA, relativi ad un sistema automatico per la ripartizione della frenata.

Il funzionamento del sistema, secondo Racing Point, poteva essere visto attraverso le riprese della telecamera di bordo, con la visualizzazione del bilanciamento del freno sui volanti dei piloti Renault che cambiava senza l’input da parte del pilota.

La Renault ha contestato il reclamo, e avendo esaminato sia le centraline elettroniche standard FIA sia i volanti utilizzati da Ricciardo e Hulkenberg, che sono stati sigillati e sequestrati dopo la gara, gli steward della FIA hanno determinato che il sistema di controllo descritto non era preimpostato sulla distanza del giro di pista.

Gli ispettori della FIA hanno anche scoperto che mentre Renault utilizzava “soluzioni innovative per sfruttare determinate ambiguità”, il sistema non violava i regolamenti tecnici della F1.

Tuttavia, è stato riscontrato che la Renault ha violato il regolamento sportivo della F1 relativo agli aiuti alla guida. Le regole stabiliscono che il pilota deve guidare la macchina da solo e senza aiuto, e gli steward hanno scoperto che il sistema effettuava una serie di regolazioni durante un giro, anche se non era un sostituto delle capacità o dei riflessi del pilota stesso.

La Renault, che ha riconosciuto la decisione ma potrebbe ancora presentare ricorso, ha dichiarato: “Considerando la soggettività della qualificazione di un sistema come aiuto alla guida e la variabilità delle penalità associate negli ultimi casi, il Team Renault F1 prenderà in considerazione il suo prossimo piano d’azione nell’ambito calendario stabilito dalla FIA “.

Allo stato attuale, la squalifica della Renault significa che Lance Stroll di Racing Point e Daniil Kvyat di Toro Rosso saranno ora classificati rispettivamente nono e decimo, con la Ferrari di Charles Leclerc, la Toro Rosso di Pierre Gasly e la Racing Point di Sergio Perez rispettivamente al sesto, settimo e ottavo posto. .