L’erba è più verde in occidente sembra essere stato il primo pensiero di Max Anstie che ha annunciato, all’inizio del mese, la conferma del suo futuro. Anstie, infatti, vestirà i colori del team HEP Motorsport per la stagione 2020 dell’AMA Supercross e National. Il team in questione è, tra le altre cose, supportato direttamente da Suzuki factory. Ci sarà, pertanto, sicuramente da divertirsi.

Rimasto senza un manubrio per la stagione 2020 del mondiale MXGP, dopo qualche annata deludente, il rappresentante di Sua Maestà, vincitore – ricordiamolo – del Motocross delle Nazioni in categoria MXGP nel 2017, ha deciso di dare la sua totale adesione per una stagione completa in America. Infatti, Max Anstie correrà, per la loro interezza, sia la stagione AMA Supercross sia il campionato americano motocross, o National, come viene più spesso riconosciuto. Una sfida, quella d’oltre oceano, che non sembra spaventarlo. Una notizia, quella di Anstie, che, tuttavia, non ha destato particolari sorprese dato che già da qualche mese di poteva prevedere il suo destino futuro.

“Mentre ero ancora concentrato a dare il massimo durante la stagione MXGP, mi è balenata in testa l’idea di correre, un giorno, negli Stati Uniti. Ci sono stato qualche anno fa, quando ero ancora ragazzo, e mi ricordo di aver ottenuto un quarto posto finale al campionato Lites West. Lo so di essere pronto alla sfida che mi aspetta. C’è una quantità immensa di bravi piloti in America ma sono pienamente fiducioso nelle mie capacità e nella bravura del mio team. Il supercross mi chiederà sicuramente un periodo di “apprendistato” ma sono sicuro che avrò modo di farlo durante la stagione. La stagione motocross, invece, mi richiederà meno tempo per capire come funziona negli States. Spero in un buon debutto”.

Rispondi