Pubblicità

Tutto pronto per il giro di boa di questa Dakar 2020. In programma oggi l’arrivo della sesta tappa a Riyadh, che sarà anche la sede della meritata giornata di riposo. La carovana ha già percorso oltre 3.700 km e le classifiche vedono in testa Ricky Brabec (Honda) tra le moto e Carlos Sainz (Mini). L’americano oggi è stato anche il vincitore della tappa, portando a due le vittorie in questa edizione. Due tappe vinte anche per Stéphane Peterhansel, anche se la leadership della classifica vede lo spagnolo conservare un buon vantaggio sul francese.

Oggi giornata impegnativa dal punto di vista chilometrico: 353 km di trasferimento totali e 477 km di prova speciale. Tratti alternati per il fondo, dalla terra compatta alla sabbia con tratti alternati di dune per arrivare nella cittadina posta nel cuore dell’Arabia Saudita.

Moto

Non sono mancate ovviamente le sorprese nemmeno nella tappa odierna. Prima tra tutte l’esclusione da ogni sogno di vittoria per Kevin Benavides, partito stamattina da Ha’il con il terzo posto in generale in tasca a “soli” 11 minuti da Brabec. Per l’argentino l’abbandono a 44 Km dal traguardo, quando il motore della sua CRF Rally si ammutolisce. Un vero peccato, perchè Benavides aveva dato il 100% per recuperare terreno, facendo registrare i migliori tempi fin oltre il Km 165, dopo il quale si era accodato a Brabec. L’arrivo al traguardo con 3 ore e 37 minuti al traino di un altro concorrente non è una fine gloriosa per l’argentino. Brabec si trova così un pretendente in meno verso la vittoria finale, anche in considerazione della prestazione di Toby Price, che non va oltre l’undicesima posizione con oltre 16 minuti di ritardo. Oggi l’americano ha chiuso la speciale con il tempo di 4 ore, 36 minuti e 28 secondi, davanti a Barreda (+00:01:34) e Walkner (+00:02:45). Grandissimi Maurizio Gerini e Jacopo Cerutti con le Husqvarna del Team Solarys al traguardo in 12esima e 13esima posizione.

Auto

Cambia il vincitore di tappa ma non cambia il risultato in classifica generale, con le posizioni rimaste invariate e i distacchi appena limati. In una giornata che fa registrare l’incendio della vettura di Juskauskas, il capottamento di Patton e i problemi meccanici di Przygonski, la gara vede praticamente un assolo di Peterhansel. Solo al Km 213 Sainz riesce a fare registrare il miglior tempo, ma per il resto è una giornata in sui risuona trionfalmente la marsigliese. Mr. Dakar si aggiudica la tappa in 04:27:17, secondo Sainz (+00:01:33) e terzo Al-Attiyah (+00:03:22). Chi continua nuovamente a stupire è Fernando Alonso, anche oggi al traguardo con lo stesso passo dei primi. Oggi lo spagnolo è sesto a +00:07:56, arrivando al giorno di riposo con il 16esimo posto in generale.

Quad-SSV-Camion

Per dovere di cronaca ecco i risultati delle altre categoria. Tra i quad Vitse si aggiudica la tappa su Casale e Giroud. Tra gli SSV il leader Lopez Contardo mette a segno un altro successo su Farres Guell e sul brasiliano Varela. Tra i camion il Kamaz di Karginov precede quello di Shibalov con Viazovich terzo alla guida del Maz.

Dakar 2020 – classifica 6a tappa Ha’il – Riyadh

Moto:

  1. Brabec – Honda – 04:36:28- 2. Barreda – Honda – +00:01:34 – 3. Walkner – KTM – +00:02:45

Auto:

  1. Peterhansel – Mini – 04:27:17 – 2. Sainz – Mini – +00:01:33 – 3. Al-Attiyah – Toyota – +00:03:22

Camion:

  1. Karginov – Kamaz – 04:56:18 – 2. Shibalov – Kamaz – +00:04:21 – 3. Viazovich – Maz – +00:12:32

Quad:

  1. Vitse – Yamaha – 05:54:23 – 2. Casale – Yamaha – +00:03:25 – 3. Giroud – Yamaha – +00:03:36

SSV:

  1. Contardo – Can Am – 05:28:47 – 2. Farres Guell – Can-Am – +00:00:38 – 3. Varela – Can-Am – +00:03:37

Dakar 2020 – classifica generale

Moto:

  1. Brabec – Honda – 23:43:47 – 2. Quintanilla – Husqvarna – +00:20:56 – 3. Price – KTM – +00:25:39

Auto:

  1. Sainz – Mini – 23:33:03 – 2. Al-Attiyah – Toyota – +00:07:48 – 3. Peterhansel – Mini – +00:16:20

Camion:

  1. Karginov – Kamaz – 25:06:20 – 2. Shibalov – Kamaz – +00:19:14 – 3. Viazovich – Maz – +00:36:30

Quad:

  1. Casale – Yamaha – 30:08:35 – 2. Vitse – Yamaha – +00:38:14 – 3. Sonik – Yamaha – +01:14:19

SSV:

  1. Contardo – Can Am – 28:52:26 – 2. Currie – Can Am – +00:09:48 – 3. Kariakin – Can Am – +00:30:24

Foto ©Lulop.com

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi