Pubblicità

Il digiuno è finito per Ken Roczen. Dopo un 2019 molto sfortunato per il campione tedesco, finalmente, il pilota di Mattstedt è riuscito a ritornare sul gradino più alto del podio. Una prova di cervello, tecnica ed abile ha permesso al tedesco di vincere la sua prima prova stagionale AMA Supercross a Saint Louis e di mettersi all’inseguimento diretto di Justin Barcia. Purtroppo, non è andata bene anche per Cooper Webb, autore di una pessima prova.

450

La seconda prova del campionato AMA Supercross a Saint Louis è iniziata con un trambusto generale. A conquistare la holeshot è stato l’alfiere Husqvarna, Zach Osborne, seguito dal compagno di squadra e da Roczen. Il campione AMA 2018 non è riuscito a resistere all’impeto di Ken Roczen e di Justin Barcia che passano entrambi agilmente Anderson. Non riesce a spuntarla nemmeno Adam Cianciarulo che, rimasto invischiato nella mischia, non riesce a passare la quinta posizione. Osborne sbaglia e Barcia passa secondo dietro a Roczen. Cianciarulo si sblocca andando a conquistare la posizione su Osborne.

A cinque minuti dalla partenza, la lotta intestina in casa Husqvarna scoppia ed, in questa prova AMA Supercross a Saint Louis, è Jason Anderson a dare spettacolo. El Ombre riesce a passare il compagno di squadra e mettere la sua Husqvarna numero 21 davanti al collega. Al comando, intanto, Roczen tiene un ritmo straordinario rifilando a Justin Barcia tre secondi in pochi giri. Anche Justin Brayton, dalle retrovie, cerca di risalire ma, davanti di lui, vi è un osso duro come Adam Cianciarulo e, dietro del campione AMA National 2019, arriva, in rimonta, Eli Tomac. Prova difficile per Cooper Webb che si trova impantanato oltre la 10° posizione.

La bandiera bianca dell’ultimo giro incorona Ken Roczen che comanda la prova in un’ultima, mirabolante tornata. Ken Roczen vince la seconda prova del campionato AMA Supercross a Saint Louis davanti ad un bravo Justin Barcia ed a Jason Anderson. Eli Tomac risale fino alla quarta posizione approfittando di cadute ed errori. Chiude la top 5 l’altro pilota Husqvarna, Zach Osborne.

250

Partenza a razzo per Austin Forkner che, al pronti via, la spunta su Jett Lawrence. Brutta caduta per il campione 2019, Dylan Ferrandis che, tentando di attaccare Mosiman, cade a terra. Justin Cooper, nel frattempo, è ancora molto indietro dopo la prima curva. Austin Forkner cerca di mettere già i metri tra se ed un Lawrence non al top. Christian Craig è terzo davanti ad un Justin Cooper che lotta come un leone. La tabella rossa di Cooper non si fa attendere ed il pilota Yamaha si incolla ai tubi di scarico della Honda CRF 250 di Craig.

Quando mancano appena tre minuti alla fine, Cooper passa Craig e si aggancia anche a Lawrence molto disturbato dai doppiati. Craig, nel tentativo di restare incollato ai due per il secondo posto, sbaglia ed è vittima di un terribile incidente che lo esclude dalla conquista del podio. Anche Lawrence sbaglia ed è, pure, costretto a rientrare ai box per sistemare la moto. Strada spianata per Forkner che vince il secondo round AMA Supercross a Saint Louis in solitaria davanti a Justin Cooper ed a Brandon Hartranft.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti dagli amici di MXBars.net

Credits photo: Cycle News

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi