Pubblicità

Tappa ad anello oggi per i piloti dell’Africa Eco Race. Si parte e si arriva aTidjikja, con rotta prima verso sud per poi risalire lungo il confine tra la regione di Assaba e quella di Hodh-Gharbi. Un totale di 469 Km di cui 415 di prova speciale su un percorso totalmente inedito. Un primo tratto misto sabbia-pietra, per poi risalire in un enorme corridoio sabbioso circondato da alte dune. In un contesto simile la navigazione diventa la carta vincente che oggi se la gioca nuovamente Paolo Lucci. Il pilota Husqvarna, portacolori del Team Solarys, ha portato a casa la sua seconda vittoria in questa gara, portandosi al comando al CP2 al Km 199.

In scia al pilota di Castiglion Fiorentino, stesso paese del grande Fabrizio Meoni, si è messo il leader della generale Alessandro Botturi. Il Bottu conquista così il secondo posto, ma non riesce a scrollarsi di dosso la scomoda presenza di Pal Anders Ullevalseter, oggi terzo. I due viaggiano praticamente con lo stesso passo ed il nostro pilota Yamaha non riesce a costruire un gap di tranquillità in vista delle battute finale verso il traguardo di Dakar.

Oggi Lucci chiude la difficile tappa in 6 ore, 17 minuti e 31 secondi, staccando Botturi di 2 minuti e 18 secondi. Il norvegese insegue a +00:04:21. Quarto posto per Giovanni Gritti, anche lui con lo stesso passo dei primi a +00:06:56. Più staccati gli altri: Lyndon Poskitt è quinto, con un distacco di oltre 18 minuti che gli fa perdere anche una posizione in generale a favore di Lucci. Sempre sorprendente Franco Picco, forte della sua esperienza, che anche oggi chiude a ridosso della top-ten in 11esima posizione.
In classifica generale Alessandro Botturi dovrà vedersela fino alla fine solo con Ullevalseter a meno di incredibili colpi di scena. Il norvegese segue a +4 minuti e 8 secondi. Tra le auto/camion nella tappa odierna lo Scania di Kovacs precede il Buggy di Fromont ed il Mercedes di Patrick e Lucas Martin che guidano anche la classifica generale.

Africa Eco Race 2020 – Classifica generale

Moto:

  1. Botturi – Yamaha – 42:43:54 – 2. Ullevalseter – KTM – +00:04:08 – 3. Lucci – Husqvarna – +00:40:26

Auto/Camion:

  1. Martin – Mercedes-Benz – 42:40:04 – 2. Kovacs – Scania – +00:05:54 – 3. Fazekas – Scania – +04:34:29

Foto Area Media ©AfricaEcoRace

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi