Pubblicità

Si è conclusa questa notte la terza prova del campionato AMA Supercross ad Anaheim, la seconda della stagione dopo quella di apertura. Eli Tomac è King of Anaheim 2 dopo essere riuscito a centrare la prima vittoria stagionale nel celebre tracciato californiano. In tre prove abbiamo avuto tre piloti diversi che sono riusciti a conquistare la vittoria. Le statistiche, poi, di questo appuntamento arridono al vincitore finale. Chi conquista Anaheim 2, nel 70% dei casi, viene incoronato campione AMA Supercross. Lo scorso anno era toccato proprio a Cooper Webb.

450

Ken Roczen, desideroso di mettere il secondo sigillo consecutivo dopo la vittoria della scorsa settimana a Saint Louis, è riuscito a prendere la holeshot conducendo la prova davanti a Plessinger ed Anderson. Nel giro di poche curve, Blake Baggett riesce a passare prima Webb e poi Osborne insidiando pure Anderson e Plessinger e mettendosi in seconda posizione alle spalle di Roczen. Il tedesco, nel frattempo, scappa via. Blake Baggett, però, perde l’anteriore nella sezione di doppie e cade a terra lasciando Roczen solo al comando. Eli Tomac, dal limite della top 10 risale fino alle spalle di Cooper Webb. Il campione in carica non riesce a resistere all’impeto di Tomac e perde la terza posizione venendo insidiato anche da Anderson.

Eli Tomac recupera, giro dopo giro, terreno su Roczen e lo va ad insidiare. Basta un giro a Tomac per prendere le misure di Roczen ed attaccarlo come un missile terra aria. Nel frattempo Cianciarulo si avvicina a Webb in quarta posizione mentre Anderson mette nella saccoccia un’ipotetica terza piazza. Nell’ultimo frangente di gara, però, Webb mette il turbo letteralmente scollandosi da Cianciarulo che lo insidiava e passando, addirittura, Anderson.

Eli Tomac è King of Anaheim 2 dopo aver dominato la prova in lungo ed in largo. Concludono il podio Ken Roczen e Cooper Webb con Roczen che diventa leader di campionato a 3 punti da Barcia e 5 da Tomac.

250

A dominare la partenza è il duo GEICO Honda composto da Jett Lawrence e Christian Craig coperti, in terza posizione, dal pilota Kawasaki, Austin Forkner. Nel frattempo, i due leader del campionato, Justin Cooper e Dylan Ferrandis combattono per le posizioni immediatamente precedenti la top 5. I due mettono il NOS e Ferrandis si porta alle spalle di Craig con una serie di passaggi da manuale. Idem anche Cooper che risale fino alla quinta piazza.

Ferrandis sferra, poi, l’attacco a Craig ma sbaglia a prendere le misure. L’americano dell’Honda viene falciato da Ferrandis ed entrambi i piloti cadono a terra. La botta è molto dura e Craig è costretto al ritiro. Ferrandis, nel frattempo, riparte e cerca di recuperare il terreno perso. Il leader della gara è Lawrence ma, anche lui, scivola a terra e Ferrandis lo insidia conquistando la prima posizione.

Alle sue spalle si piazza Justin Cooper che mantiene la leadership del campionato ma Ferrandis accorcia a 12 punti. Terzo conclude Brandon Hartranft che scavalca anche Forkner in classifica assoluta piazzandosi in terza posizione. Prova di forza anche per il nostro Lorenzo Camporese. Il pilota di Campodarsego ha centrato la sua prima qualificazione ad un Main Event ed ha concluso la prova in penultimo posto a seguito di alcune noie alla sua Kawasaki.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente forniti dagli amici di MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com