Pubblicità

Come fosse un videogioco. Non c’è altro modo per descrivere il modo in cui Ken Roczen ha dominato la Triple Crown di Glendale, la prima della stagione 2020. Alle spalle di Roczen solo uno stoico Eli Tomac è riuscito a tenere il passo del pilota Honda ma l’unica cosa di cui si è potuto accontentare è stato un secondo posto. La risposta di Ken Roczen allo smacco di Anaheim 2 non ha tardato.

Moto 1

La prima prova vede una strabiliante partenza di Zach Osborne che riesce a mettere la sua Husqvarna davanti a tutti gli altri. Alle sue spalle si piazza Tomac braccato da Stewart e da Roczen. Il tedesco non vuole perdere il ritmo dei primi ed, in due tornate, sfila prima Stewart e, poi, anche Tomac. Davanti a lui l’abisso prima di Osborne. Il pilota Husqvarna sembra avere la vittoria in tasca ma Roczen recupera metri su metri. Forse per la pressione del tedesco o, più semplicemente, per un calo fisico, il pilota di Abingdon scivola e si ritira.

La battaglia tra Roczen e Tomac dura molto poco, un minuto e due giri. Il tedesco riesce a mantenere la leadership fino alla bandiera a scacchi tagliando il traguardo per primo davanti a Tomac ed al compagno di squadra Cianciarulo.

Moto 2

La seconda manche della Triple Crown di Glendale vede un Ken Roczen impeccabile conquistare la holeshot davanti ad un Cooper Webb alla ricerca del feeling perfetto dopo una terribile prima manche. Justin Bogle, però, resta coinvolto in un brutto incidente che porta i commissari a far sventolare la bandiera rossa. Alla ripartenza, Roczen e Webb riconducono il gruppone seguiti da Plessinger e Cianciarulo mentre Tomac insidia il compagno di squadra.

Roczen trova il ritmo perfetto ed, alle sue spalle, infuria la battaglia per il podio. I due alfieri Kawasaki passano Cooper Webb il quale, però, resta francobollato ai tubi di scarico del duo verdone. Cianciarulo forza il ritmo per restare davanti al compagno ma finisce a terra ripartendo alle spalle di Tomac e Webb. Il campione in carica, però, è vittima di un calo fisico. Jason Anderson e Blake Baggett passano agilmente la KTM numero 1 mentre Ken Roczen vince la seconda prova della Triple Crown di Glendale.

Moto 3

La partenza della terza manche della Triple Crown di Glendale è un disastro. A conquistare la holeshot è il sudamericano Martin Davalos davanti a Jason Anderson. I due contendenti alla vittoria finale, Ken Roczen ed Eli Tomac, sono solo in 7° ed 8° posizione a seguito di un brutto incidente che ha coinvolto molti piloti. Ancora una volta, viene sventolata la bandiera rossa. Alla ripartenza è ancora Roczen che conquista la holeshot davanti a Webb e Tomac. L’apache sbaglia, però, il salto e finisce addosso ad un altro pilota. Il pilota Kawasaki riparte oltre la 10° posizione.

Anderson e Cianciarulo riescono a passare Cooper Webb mentre, alle loro spalle, Martin Davalos è in un’ottima quinta posizione. Webb riaggancia Cianciarulo ma un errore di quest’ultimo costringe anche Webb a sbagliare traiettoria. Arriva, da dietro, il missile terra aria tutto verde con il numero 3 sopra. Tomac passa secondo alle spalle di Anderson. Non c’è più niente da fare, Ken Roczen domina anche la terza prova di Glendale davanti a Jason Anderson ed Eli Tomac. Il tedesco è campione di Glendale davanti ad Eli Tomac, Jason Anderson, Cooper Webb e Justin Barcia. In classifica finale, il tedesco allunga mettendosi a 8 lunghezze da Tomac.

250

Nella categoria Lites è Austin Forkner a ritornare, finalmente, al successo. Dopo le due straordinarie vittorie nella prima e nella seconda manche, la festa dell’americano è stata rovinata da Justin Cooper che, dopo due prove sfortunatissime, è riuscito a trovare il ritmo vincente. Alle spalle di Forkner si è piazzato il martellante Dylan Ferrandis che, dopo il brutto incidente della scorsa settimana, deve tenere una condotta di gara ottimale onde evitare una squalifica dal campionato.

In terza posizione si classifica il pilota di Menifee, Michael Mosiman, che, con due quarti posti ed un sesto posto riesce a superare il rivale della KTM, Brandon Hartranft. Jacob Hayes chiude la top 5 della Triple Crown di Glendale classe 250cc. Justin Cooper, in classifica generale, perde quasi tutto il vantaggio andando a sole tre lunghezze da Dylan Ferrandis. Hartranft occupa il terzo posto ad un solo punto da Austin Forkner.

CLICCA QUI per vedere i risultati gentilmente offerti dagli amici di MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com