Pubblicità

“Daytona è una pista veloce, sicuramente vincerà Tomac”. Così un mio carissimo amico, nonché motocrossista, ha commentato un eventuale pronostico della prova AMA Supercross a Daytona. Che dire, c’ha azzeccato in pieno. Eli Tomac ha dominato la prova vincendo al photo finish contro un grande Ken Roczen. Chiude sul terzo gradino del podio Cooper Webb che, malgrado le botte rimediate nelle ultime manche, si ripropone come best of the rest.

450

Un grande Jason Anderson porta la sua Husqvarna in prima posizione davanti alla prima delle due tabelle rosse, Ken Roczen. Il tedesco dell’Honda, infatti, come da consuetudine nel mondo delle corse americane, condivide la tabella rossa con Eli Tomac, entrambi a 200 punti. Tomac parte molto indietro, alle spalle di Cooper Webb, al di fuori della top 5. Il tedesco passa al comando subito nelle battute iniziali ed alle spalle inizia la risalita di Cooper Webb e di Eli Tomac. La lotta intestina tra i due piloti Yamaha, Aaron Plessinger e Justin Barcia, aiuta il duo KTM e Kawasaki. Inizia la bagarre per il podio con Ken Roczen che scappa via da Anderson e dal duo Webb – Tomac. Il campione AMA Supercross 2018 resiste agli attacchi dell’americano della Kawasaki.

Cooper Webb passa sia Eli Tomac che Jason Anderson. Tomac si appaia a Webb nelle whoops e riesce a passarlo nella sezione di sabbia. Ken Roczen è sotto pressione, alza il tempo sul giro, non è costante e, come ci si poteva aspettare, sbaglia l’ingresso in curva. Un grande Eli Tomac lo attacca e lo passa macinando secondi su secondi. Ken Roczen non molla e si accoda ad Eli Tomac ma, ormai, non può più nulla. L’americano è primo e vince la prova AMA Supercross a Daytona. A poco più di mezzo secondo, troviamo Ken Roczen che transita secondo e Cooper Webb che termina terzo a 10 secondi abbondanti da Tomac. Di tabella rossa, ora, ve n’è solo una ed è quella presente sulla Kawasaki numero 3 dell’americano.

250

Grandi sorprese anche in questa prova AMA Supercross a Daytona per la classe Lites. A spuntarla, al primo giro, quasi fosse su di un videogame, è Garrett Marchbanks seguito da Jordon Smith. Il pilota Kawasaki in seconda posizione cade a terra rovinosamente a causa di uno scivolone di Shane McElrath. Chase Sexton si aggrappa alla seconda posizione mentre RJ Hampshire è terzo.

La gara resta statica con Marchbanks desideroso di conquistare questa vittoria. Ci riesce davanti ad un grande Chase Sexton ed all’altro pilota GEICO Honda, Jeremy Martin. Quest’ultimo, infatti, riesce a passare nel finale RJ Hampshire e conquistare punti importanti. Sexton resta leader del campionato a 10 lunghezze da McElrath e 18 da Hampshire.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti dagli amici di MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com