Pubblicità

E’ sempre affascinante conoscere personaggi come Matia Bettio, un sognatore lo si potrebbe tranquillamente definire, che, però, ha voluto rendere materia la sua più grande passione: la moto. La formazione di Matia inizia nel mondo della velocità. Il giovane padovano, infatti, è stato forgiato dal team Kawasaki Bertocchi in SBK. Dall’asfalto, Bettio, passa velocemente al mondo del fango sostenendo il team Honda Martin Racing Technology, una delle squadre più influenti di tutto il triveneto e nord Italia. Tuttavia, la passione per il mondo delle moto spingerà Matia ad una nuova impresa: il 2B Garage.

Questo progetto è molto particolare, nato dall’unione tra le aziende di Matia e del suo socio Igor. Come spiega il giovane imprenditore, il lavoro del 2B Garage nasce nel 2015 in un capannone di un centro revisioni a Piove di Sacco (PD). Il principale obiettivo dei due soci era quello di costruire e sviluppare moto esclusivamente adatte al mondo delle competizioni. L’ambizione, infatti, non è solo quella di diventare sviluppatore e supporter tecnico di team e squadre ma costruttore in proprio di moto da corsa. Ma di questo parleremo meglio in seguito.

Matia Bettio in compagnia di una delle sue “creature” create ad hoc per la categoria Moto 2 del CIV

I progetti di Matia e di Igor vertono su di un processo di “prototipizzazione” da quello che è un veicolo nato per la strada a quello che sarà poi una moto di classe Moto 3, Moto 2 o Superbike e categorie annesse. Il team Altogoo ha avuto fiducia nella visione e nel progetto 2B Garage. Per questo motivo, la squadra Yamaha militante in Supersport, CIV e CEV viene supportata tecnicamente dal 2B Garage con la speranza, in un futuro non troppo remoto, di entrare negli interessi di team ufficiali o semi – ufficiali.

Prototipi ex novo

Il 2B Garage è un progetto avanguardista. Infatti, da molti mesi, Matia ha dato il via ad un progetto unico al mondo di una versione elettrica di una Moto 3. Si badi bene che il riferimento non è ad una semplice emulazione di una Moto E. Queste ultime, infatti, nascono come elaborazione, volgarmente parlando, di una base Eletrica stradale. Si potrebbe dire che le Moto E, in senso lato, sono “derivate dalla serie”.

Il progetto che interessa i ragazzi del 2B Garage è diverso, imponente e unico al mondo per ora. Si tratta di un mezzo totalmente ed interamente costruito per la pista con prestazioni e portamenti da Moto 3 ma spinta da propulsore elettrico. La motivazione che ha spinto Matia e Igor a lavorare ad un progetto così ambizioso è legato alla speranza di diventare non solo preparatore di moto da corsa ma veri e propri costruttori a marchio 2B Garage.

L’offerta prototipi è molto vasta all’interno dell’azienda di Piove di Sacco. Uno dei progetti più riusciti attualmente è lo sviluppo di una Triumph 675 in versione Moto 2. Appendici aerodinamiche, sviluppo del motore e mappatura della centralina vengono studiate interamente all’interno dell’officina padovana in un progetto tutto artigianale e dalle grandi speranze.

Prossimamente in TV

A dire il vero il programma è già iniziato, ma fa niente. I ragazzi del 2B Garage, infatti, partecipano ad un’interessante serie TV, “Sfide da Bar“, sul canale 228 di Sky. Un bel modo, quello offerto dal programma, di conoscere a fondo la fase di progettazione e di realizzazione delle delicate creature del 2B Garage. Un programma assolutamente imperdibile per tutti gli appassionati del settore e non solo.

Credits Photo: TL MotorPhoto

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi