Pubblicità

A Spa-Francorchamps era stato previsto il dominio Mercedes ma il pilota della Red Bull Max Verstappen ha regalato al suo team la soddisfazione di essere in prima posizione nelle FP2 davanti alla Renault di Ricciardo mentre Hamilton non è andato oltre alla terza posizione.

E l’olandese si è detto contento di aver capitalizzato le lotte delle Frecce d’Argento per trovare un buon equilibrio nella loro auto per terminare la sua giornata su un alto.

In quella che è effettivamente una pista di casa (sua madre Sophie è belga) Verstappen ha mostrato il suo ritmo nella FP1 girando a soli 81 millesimi dal miglior tempo di Bottas e ottenendo la terza posizione. Ma ha poi confermato il ritmo della sua Red Bull RB16 nelle FP2, fermando i cronometri a 1m 43.744s per finire il venerdì con il tempo più veloce di tutti mentre il compagno di squadra Alex Albon ha chiuso in quarta posizione.

“Credo che la macchina sia a posto”, ha detto Verstappen alla fine della giornata di prove libere. “Da parte nostra, è un buon inizio, ma abbiamo ancora alcune cose su cui lavorare per domani. Ma nel complesso sono abbastanza felice. Un’auto da corsa non è mai perfetta, quindi cerchi sempre di trovare dove puoi migliorare.”

Verstappen aveva previsto un altro weekend da dominatrice per la Mercedes durante la conferenza stampa di giovedì, ammettendo che Spa-Francorchamps non è stato il terreno di caccia più felice della Red Bull negli ultimi anni. E nonostante il suo miglior tempo nelle FP2, Max non si aspetta di ripetere la performance nelle qualifiche, strappando la pole alle Mercedes. E bisogna stare attenti anche alla Racing Point che oggi hanno chiuso in quinta posizione con Perez a quasi 4 decimi da Verstappen.

“Personalmente penso che la Mercedes sia più forte domani. Si poteva vedere già nei lung run che sono molti competitivi, quindi non mi aspetto di lottare per la pole position, ma se possiamo essere un po ‘più vicino non sarebbe male.

“Penso che la Racing Point sarà molto vicina e le qualifiche saranno molto difficili, anche se in gara le cose dovrebbero andare meglio”, ha aggiunto.

Nonostante abbia valutato Spa come la sua pista preferita, in realtà non è mai stato un Gran Premio fortunato per Verstappen da quando è in F1: il giovane olandese, infatti, ha collezionato solamente un podio nel 2018 mentre lo scorso anno la sua gara è durata solamente due curve, dopo un contatto con Raikkonen.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi