Ultimo appuntamento sulla sabbia di Lommel e nuova stoccata vincente da parte di Tim Gajser. Lo sloveno firma una strepitosa doppietta e mette una seria ipoteca sul titolo iridato 2020. Antonio Cairoli si lecca le ferite e chiude fuori dal podio di giornata. Il terzo posto conquistato in Gara 1 viene completamente annientato da un’opaca decima posizione ottenuta in Gara 2. Sul secondo gradino del podio del GP di Lommel sale Romain Febvre, secondo in entrambe le gare. Sul gradino più basso Jeremy Seewer (quarto e terzo), ora a soli 10 punti in classifica generale da Antonio Cairoli. Ma andiamo con ordine per vedere cosa è successo sulla sabbia belga.

Gara 1 vede la partenza fulminea di Tim Gajser, che conmquista l’Holeshot. Lo sloveno conduce dal primo giro all’ultimo, senza subire la pressione degli avversari alle sue spalle. Cairoli parte bene, ottiene la seconda posizione alla prima curva, ma già nel corso del primo giro subisce l’attacco vincente di Romain Febvre sulla Kawasaki. Le prime posizioni si cristallizzano in questo modo e Gajser vince con un margine difficile da digerire per gli inseguitori: +22.638 su Febvre e quasi 40 secondi su Cairoli. Quarto posto per Jeremy Seewer. Ivo Monticelli è 14esimo, mentre Cervellin alza bandiera bianca già al primo giro.

Gara 2 mette in scena il miracolo Gajser. Nel corso del primo giro cade e si rialza ottavo. Inizia una rimonta forsennata che lo riporta in testa alla gara al 12esimo passaggio. Nel frattempo in testa alla corsa era Febvre a dettare il passo, con Seewer in seconda posizione. Antonio Cairoli non ha potuto fare altro che stare a guardare e cercare di recuperare più posizioni possibili dopo una uscita di pista al primo giro che ha costretto il siciliano a rimontare dalla 27esima posizione. A questo si aggiunge una nuova caduta al settimo giro. Niente da fare se non accontentarsi del decimo posto finale.

In ottica campionato si complicano le cose per Cairoli. La doppietta di Gajser porta lo sloveno a comandare la classifica con 74 punti di vantaggio prima del triplice appuntamento italiano a Pietramurata per i GP del Trentino. Sparisce per Cairoli l’insidia Jorge Prado, fuori dai giochi dopo l’esito positivo al tampone Covid-19. La prestazione di Jeremy Seewer però mette in pericolo anche la seconda posizione del nove volte Campione del Mondo: losvizzero segue infatti a solo 10 lunghezze.

Anche nella classe MX2 Tom Vialle mette in sicurezza la sua corsa verso il titolo. In Gara 1 la vittoria va a Ben Watson, davanti a Maxime Renaux e appunto a Tom Vialle. Il diretto avversario Jago Geerts non va oltre la 13esima posizione. In Gara 2 Vialle chiude sesto, appena davanti a Geerts, incapace oggi di recuperare punti in campionato sul francese. La vittoria di manche va a Roan Van De Moosdijk, seguito da Isak Gifting e da Thomas Olsen.

Credito fotografico ©Youthstream

Rispondi