Il GP di Pietramurata, penultimo appuntamento della stagione, regala il titolo anche nella classe MX2. Oltre al successo di Tim Gajser nella classe regina (leggi qua), anche nella classe MX2 il titolo è stato assegnato in anticipo al termine di Gara 1. Il francese Tom Vialle conquista l’iride dopo una stagione che l’ha visto duellare costantemente con l’avversario Jago Geerts. La certezza matematica arriva al termine della prima manche, dove il 20enne francese ottiene la vittoria, la 13esima stagionale, mettendo la parola fine alla corsa verso il titolo.

In Gara 1 ci ha provato comunque Jago Geerts, ma Vialle è stato più abile nel tenere la concentrazione. Dote che sicuramente ha fatto la differenza in tutta la stagione rispetto a Geerts. Il belga ha infatti commesso più errori, che l’hanno allontanato progressivamente dalla testa della classifica. Vialle vince Gara 1 su Jed Beaton e su Maxime Renaux. Geerts chiude quinto alle spalle di Ben Watson e non può far altro che complimentarsi con il rivale, nuovo Campione del Mondo.

Gara 2 diventa il premio di consolazione per Jago Geerts. Il pilota Yamaha si aggiudica la frazione, precedendo Ben Watson e Thibault Benistant. Gara da dimenticare invece per il neo iridato. Vialle incappa nella “partenza no” e accumula subito un pesante ritardo di quasi 3 minuti nel giro iniziale. La bandiera a scacchi lo vedrà in 23esima posizione, fuori dalla zona punti.

La classifica generale al termine del GP di Pietramurata vede Vialle a quota 718 punti, Geerts, Vice-Campione del Mondo, a quota 661, mentre rimane l’incognita per il terzo posto finale tra Maxime Renaux (541) e Jed Beaton (528).

Credito fotografico @Youthstream

Rispondi