Pubblicità

Una stagione che sembrava non partire al meglio per il nostro Riccardo Montanino. Il giovane trevigiano, porta colori del MNT Racing, è arrivato al primo round dell’Italiano Motard a Ortona con grandi aspettative. Mancavano, però, i mezzi probabilmente. Almeno questo temeva il campione TER Supermoto 2020.

Una Gara 1 difficile non permette a Montanino di andare oltre la sesta posizione di classe posizionando la sua KTM al di fuori della Top 10 assoluta. La rivincita arriva nella seconda prova di questo round dell’Italiano Motard a Ortona. Montanino approfitta di un’incertezza degli avversari per sfilare la fila davanti di sé. Una caduta del campione in carica, Nicolò Pontevichi scombussola lo schieramento ma spunta la tabella arancio-nera di Montanino.

Il trevigiano impone il suo ritmo sugli avversari e mantiene una Top 10 che si tramuta, ben presto, in una Top 5. Merito anche di un problema tecnico del “Senatore”, Fabrizio Bartolini, Riccardo Montanino transita sul traguardo in 5° posizione assoluta, 3° di classe.

“Una prova complicata la prima, una gara divertentissima la seconda” commenta Montanino “non pensavo di arrivare così avanti qui all’Italiano Motard ad Ortona. La scorsa settimana il feeling non era esattamente ottimale ma abbiamo dato il tutto per tutto per fare del nostro meglio. Posso affermare che ci siamo tolti delle belle soddisfazioni”.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti dal servizio MGM Timing.

Credits Photo: Mario “Krasto” Sanmartino

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi