Il Liqui Moly Motorrad Grand Prix Deutschland continua a regalarci emozioni con le qualifiche della classe Moto3™. Al Sachsenring sarà Filip Salac (Rivacold Snipers Team) a partire davanti a tutti grazie a un ottimo 1’26.913. In prima fila insieme a lui vedremo anche Dennis Foggia (Leopard Racing) e Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse).

Spettacolo fin dal via

In Q1 il migliore era stato Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing), caduto a fine turno dopo un contatto con Joel Kelso (CIP Green Power) in uscita dalla curva 1 riportando anche danni seri alla moto in ottica Q2. A staccare il pass per la fase decisiva delle qualifiche anche Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech 3), Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) e Yuki Kunii (Honda Team Asia). Nel corso della Q2 Binder però è stato sanzionato con una bandiera nera per una condotta in pista ritenuta irresponsabile. Il sudafricano partirà così dalla 18^ casella.

Tante sorprese in Q2

Salac è l’unico a girare in 1’26”. Deniz Öncü è caduto nelle prime fasi della Q2 senza compromettere la sua prestazione.

A terra negli istanti finali alla curva 8 anche Kaito Toba (CIP Green Power). Per Salac è la prima pole nella classe cadetta mentre un pilota ceco non partiva davanti a tutti dal Gran Premio del 2018 andato in scena a Brno dove il più veloce fu Jakub Kornfeil. Ad aprire la seconda fila sarà lo scozzese John McPhee (Petronas Sprinta Racing) davanti a Toba e a Lorenzo Fellon (SIC58 Squadra Corse) che con questo sesto crono eguaglia così la sua miglior prestazione in qualifica.

Terza fila tutta italiana con la settima piazza sulla griglia di partenza per il romagnolo Niccolò Antonelli (Avintia Esponsorama Moto3) davanti all’ascolano Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) e a Stefano Nepa (BOE Owlride). Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) completa la top ten: i due piloti del team pesarese sono quindi presenti entrambi nei primi dieci posti dello schieramento.

Acosta non benissimo

Un po’ indietro il leader del mondiale Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo): lo spagnolo partirà 13°. Dietro di lui Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo), 17°, prenderà il via davanti a Binder. Chiamati a una gara di rimonta anche Gabriel Rodrigo (Indonesian Racing Gresini Moto3) e il suo compagno di box Jeremy Alcoba, rispettivamente 19° e 20°.

Questi sono i primi dieci alla fine delle qualifiche della classe cadetta: 

1. Filip Salac (Rivacold Snipers Team) – 1’26.913
2. Dennis Foggia (Leopard Racing) + 0.183
3. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) + 0.214
4. John McPhee (Petronas Sprinta Racing) + 0.315
5. Kaito Toba (CIP Green Power) + 0.437
6. Lorenzo Fellon (SIC58 Squadra Corse) + 0.479
7. Niccolò Antonelli (Avintia Esponsorama) + 0.485
8. Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) + 0.562
9. Stefano Nepa (BOE Owlride) + 0.609
10. Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) + 0.716