Dopo aver eguagliato a Donington Park nel GP di Gran Bretagna quello che finora è il suo miglior risultato nel Campionato del Mondo Superbike, lo statunitense Garrett Gerloff ha esteso di un anno il suo accordo con Yamaha Motor Europe. Il texano continuerà così almeno fino alla fine del 2022 la sua esperienza di successo in sella a una Yamaha e punta a un futuro ricco di soddisfazioni.

Gerloff in Gran Bretagna ha conquistato un secondo posto che rappresenta anche la sua miglior prestazione in una gara sulla lunga distanza nonostante vantasse anche una seconda piazza nella Tissot Superpole Race disputata nel 2020 all’Estoril. In totale il 25enne statunitense a ora ha collezionato cinque podi nel WorldSBK nel corso della sua breve carriera dopo essere arrivato nel mondiale delle derivate di serie all’inizio della stagione 2020 in seguito al passaggio dal MotoAmerica dove nella classe Superbike aveva vinto insieme a Yamaha.

Tra il 2018 e il 2019 ha gareggiato nella classe Superbike in MotoAmerica portando a casa quattro vittorie con un terzo posto in classifica a fine 2019 come miglior risultato. Il suo passaggio nella classe Superbike in MotoAmerica è arrivato sulla scia di due titoli Supersport conquistati negli Stati Uniti nel 2016 e 2017 raggiungendo così due ex campioni del mondo come Doug Polen nel WorldSBK e Nicky Hayden nel 2006 in MotoGP™ e diventando così campione nazionale a stelle e strisce in più di una occasione.

La sua esperienza di successo in America gli ha permesso di sbarcare sul palcoscenico internazionale che nel corso della sua prima annata lo ha visto costantemente in lotta per un posto sul podio nonostante gli ostacoli imposti dalla pandemia da COVID-19. Gerloff ha chiuso la stagione con tre podi dopo il primo arrivato a Barcellona e gli altri due nel Round di fine 2020 andato in scena all’Estoril.

L’eccezionale stato di forma di Gerloff è proseguito anche all’inizio della stagione 2021 nel primo Round disputato al MotorLand Aragon e nonostante un paio di uscite abbiano rovinato in parte il suo avvio di 2021 il pilota a stelle e strisce finora ha dimostrato di avere un ottimo passo. Il pilota a stelle e strisce ha avuto anche l’occasione di affiancare il nove volte campione del mondo nel paddock MotoGP™ Valentino Rossi in occasione del Gran Premio di Olanda 2021 come sostituto dell’infortunato Franco Morbidelli; un ottimo lavoro che ha messo in mostra le capacità e la versatilità di Gerloff che ora punta a continuare così nel corso di questo 2021 e anche nel 2022 dopo aver firmato il contratto con Yamaha Motor Europe valido per un altro anno.

In merito all’estensione del contratto, Gerloff ha detto: “Sono davvero entusiasta di aver firmato questo contratto con Yamaha per continuare insieme a loro l’anno prossimo. Nell’ultimo anno e mezzo mi sono trovato benissimo in Europa e sono davvero contento dei passi avanti fatti da me stesso, dal GRT Yamaha WorldSBK Team e dalla Yamaha R1. Questa stagione abbiamo già compiuto dei notevoli miglioramenti che ci permettono di lottare costantemente per il podio ma so che il bello deve ancora venire. Siamo andati veramente vicini alla conquista della prima vittoria e con il supporto di Yamaha e del team sono fiducioso che potremo farcela prima della fine della stagione”.

Il Road Racing Manager di Yamaha Motor Europe, Andrea Dosoli, ha aggiunto: “Mi ricordo ancora Magny-Cours 2019 quando Garrett è venuto a trovarci e lì è iniziato il nostro percorso insieme a Garrett. Da allora ha impressionato tutti coloro che fanno parte della famiglia Yamaha grazie alla sua motivazione e al suo impegno. Sta conquistando risultati fantastici, ha dimostrato di avere una grande velocità e riesce ad adattarsi rapidamente alle nuove piste come abbiamo visto a Donington Park dove è stato il più veloce nella prima giornata e domenica ha portato a casa un podio bellissimo. Siamo davvero contenti di poter estendere questo rapporto per un’altra stagione credendo che tanto altro debba ancora venire da entrambe le parti e che Garrett nel breve termine possa lottare per il titolo. Abbiamo dato questa possibilità a un giovane pilota di talento che abbiamo selezionato da un campionato nazionale e portato sul palcoscenico internazionale, chiaramente confermando il forte impegno di Yamaha a livello globale nell’ambito degli sport motoristici”.

Il Direttore Marketing e Motorsport di Yamaha Motor Europe, Paolo Pavesio, ha affermato: “Per noi è una grande soddisfazione poter confermare che Garrett resterà per la terza stagione in Yamaha. Dall’anno scorso quando è entrato a far parte della nostra famiglia Garrett ha mostrato di avere il talento necessario per vincere nel Campionato del Mondo come dimostra il fatto che lotti con costanza nelle posizioni di testa con i migliori piloti del mondiale”.

“Il passaggio di Garrett nel WorldSBK ha dimostrato nuovamente le opportunità che i piloti Yamaha hanno partendo da campionati nazionali come il MotoAmerica per arrivare al palcoscenico mondiale. Credo che ciò sia importante per Yamaha, per il WorldSBK e per i tifosi americani. È nostra intenzione per il futuro rendere più facile questo processo accogliendo più piloti Yamaha provenienti da oltreoceano per farli essere parte del nostro programma legato al Campionato del Mondo come abbiamo già fatto con Garrett, Kohta Nozane e Galang Hendra Pratama in modo da riconfermare il ruolo globale del WorldSBK”.