Pubblicità

Dennis Foggia (Leopard Racing) porta a casa il suo terzo successo di questo 2021 in Moto3 al termine di un pazzesco Gran Premio di Aragon. Al MotorLans Aragon compie il sorpasso decisivo che gli vale la vittoria all’ultimo giro ai danni di Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech3) che sale sul podio insieme al compagno di box Ayumu Sasaki. I primi due della classifica mondiale Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) e Sergio Garcia (Gaviota GASGAS Aspar Team) finiscono entrambi a terra.

Si riaprono tutti i giochi

Il poleman Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) parte bene e alla prima curva è al comando mentre Garcia dalla quarta casella risale al secondo posto. Lo spagnolo si porta davanti a tutti alla curva 12 prima di finire largo e scivolare così in quarta posizione. Gabriel Rodrigo (Indonesian Racing Gresini Moto3) va in testa alla fine del primo giro.

Acosta e Rodrigo si toccano nel corso del terzo giro alla curva 9. Filip Salac (CarXpert PrüstelGP) cade alla curva 12. Acosta e Garcia lottano per le prime posizioni come anche Öncü mentre Rodrigo è vittima di un highside all’ultima curva. Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) per evitare il contatto con l’argentino deve andare nella ghiaia.

A metà gara davanti a tutti c’è Xavier Artigas (Leopard Racing), poi però è la volta di Öncü. Il gruppo di testa è formato da ben 11 piloti. Garcia e Acosta sono rispettivamente quarto e quinto. Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team), Sasaki, Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) e Binder sono vicinissimi. Quando mancano quattro giri alla fine Öncü è ancora primo.

Poi succede di tutto: a quattro giri dalla bandiera a scacchi Acosta e Artigas cadono. Acosta si butta all’interno ma perde l’anteriore toccando il posteriore del suo connazionale. A due giri dalla fine Garcia è terzo mentre Foggia passa Öncü alla curva 1. Garcia alla curva 8 si porta al secondo posto.

All’ultimo giro Foggia è in testa davanti a Öncü, Garcia e Guevara. Alla curva 2 i compagni di box Garcia e Guevara si toccano mentre il turco va in testa. Garcia stacca forte alla curva 12 ma finisce a terra. Öncü lotta per la vittoria insieme a Foggia che sfrutta tutta la potenza della sua Honda andando così a vincere per soli 41 millesimi. Sul podio sale anche Sasaki.

Gli altri in zona punti

Secondo quarto posto consecutivo per Guevara che precede i due romagnoli Niccolò Antonelli (Avintia VR46 Academy) e Andrea Migno. Settima piazza per il sudafricano Binder che si mette alle spalle Stefano Nepa (BOE Owlride), Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) e Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo).

Il primo degli esclusi dalla top ten è Ryusei Yamanaka (CarXpert PrüstelGP) che taglia il traguardo davanti ad Adrian Fernandez (Sterilgarda Max Racing Team), al sostituto di John McPhee in casa Petronas Sprinta Racing e debuttante Syaifuddin Azman.14° posto per Fenati mentre Riccardo Rossi (BOE Owlride) chiude la zona punti.

Acosta resta in testa al Campionato con 46 punti di vantaggio su Garcia che però ora ha solo 12 lunghezze di margine su Foggia che adesso ha tutte le carte in regola per continuare a sperare nel titolo.

Top 10:
1. Dennis Foggia (Leopard Racing)
2. Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech3) + 0.041
3. Ayumu Sasaki (Red Bull KTM Tech3) + 0.644
4. Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team) + 0.708
5. Niccolo Antonelli (Avintia VR46 Academy) + 0.878
6. Andrea Migno (Rivacold Snipers Team) + 1.180
7. Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) + 2.133
8. Stefano Nepa (BOE Owlride) + 2.685
9. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) + 2.786
10. Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) + 4.714

Pubblicità

Rispondi