Pubblicità

Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) imposta alla perfezione la sua fuga da Alcañiz. Dopo dei turni di libere e delle qualifiche consistente è in gara che Pecco dimostra il meglio di sé, sfoggiando un’aggressività che gli permette di relegare al secondo posto Marc Marquez (Repsol Honda Team). Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), ancora una volta, recupera posizioni in gara arrivando terzo al traguardo.

La corsa di Pecco verso la vittoria

Ottimo scatto di Bagnaia inseguito da Jack Miller (Ducati Lenovo Team) ma non tarda molto Marc Marquez (Repsol Honda Team) prima di superare l’australiano prendendosi il secondo posto.

Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini), motivato al podio conquistato a Silverstone, si porta ben presto al quarto posto inseguito da Mir e da Jorge Martin (Pramac Racing). Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) scivola al settimo posto dopo essere scattato dalla prima fila ed è inseguito dalle KTM di Iker Lecuona (Tech 3 KTM Factory Racing) e di Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing).

Dopo una qualifica di tutto rispetto, Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) mantiene il decimo posto mentre Bagnaia firma il giro veloce aumentando il proprio vantaggio dal resto del gruppo che lo può solo inseguire. Anche Miller mantiene un ritmo sostenuto mentre sembra in serie difficoltà Johann Zarco (Pramac Racing) solo in 15° posizione.

A metà gara Marquez imposta un giro incisivo per ridurre il distacco da Pecco mentre Aleix Espargaro riesce a mantenersi al quarto posto. Fa una gara lontana dalle prime posizioni Quartararo che subisce il sorpasso di Binder scivolando al nono posto.

Intanto Miller va largo e viene superato da Aleix Espargaro e da Mir passando così al quinto posto. Il campione in carica ipoteca poi il podio a 12 giri dalla fine superando il pilota Aprilia. Nel frattempo, in testa il duello è tra Bagnaia, che resiste al primo posto, e Marquez che si avvicina sempre di più.

Qualche posizione più indietro, inizia uno scambio di posizioni tra Bastianini e Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) per il decimo posto. Il campione in carica della Moto2™ ha la meglio sul giapponese e si mette nella scia di Quartararo.

A quattro giri dalla fine, Marquez è incollato alla gomma posteriore di Pecco. Troppe volte si è visto sfuggire, per motivi diversi, la prima vittoria e questa volta non vuole sentire ragioni. S’incrociano le traiettorie, lo spagnolo prova a prendersi il primo posto ma Bagnaia torna in testa. Gli ultimi quattro giri ospitano sorpassi frenetici tra l’otto volte campione del mondo e il piemontese che si dirige a gamba tesa verso la sua prima vittoria nella categoria!

La zona punti al MotorLand

Aleix Espargaro è quarto davanti a Miller e ad un incredibile Bastianini, autore del suo miglior piazzamento in MotoGP™. Binder è settimo davanti a Quartararo e a Martin mentre Nakagami chiude la top 10.

Lecuona termina una delle sue gare più belle in classe regina con l’11° posto precedendo Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) autore di una rimonta dalla 20° casella. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) è 13° davanti a Pol Espargaro (Repsol Honda Team), Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) e Danilo Petrucci (Tech 3 KTM Factory Racing) che chiude la zona punti.

La classifica generale

Nonostante una gara sottotono, Quartararo resta in testa con 214 punti, seguito da Bagnaia che riduce il distacco (161) e a Mir (157). Zarco resta fuori dalla zona punti ma difende il quarto posto in campionato (137) mentre Miller (129) riduce il distacco terminando la top 5.

I primi 10 classificati:

1. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team)
2. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0.673
3. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 3.911
4. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 9.269
5. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 11.928
6. Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) + 13.757
7. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) + 14.064
8. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha) + 16.575
9. Jorge Martin (Pramac Racing) + 16.615
10. Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) + 16.904

Pubblicità

Rispondi