Pubblicità

Max Verstappen è stato convocato dai commissari dopo le qualifiche per una presunta violazione delle bandiere gialle durante la Q3 delle qualifiche in Qatar.

Il pilota Red Bull era al suo ultimo tentativo lanciato nell’ultima parte delle qualifiche al Losail International Circuit quando davanti a lui in pista, Pierre Gasly su AlphaTauri ha subito un problema all’ala anteriore e una foratura, facendolo rallentare fino a fermarsi sul rettilineo principale.

Sono state esposte le doppie bandiere gialle, con Verstappen che ha poi completato il suo giro e migliorato il suo tempo di quasi due decimi di secondo rispetto al suo precedente record, anche se ciò non è stato sufficiente per migliorare la seconda posizione che già deteneva.

Ma quasi tre ore dopo le qualifiche, gli steward hanno annunciato di aver convocato Verstappen e il documento riportato dai commissari affermava che era in relazione a una “presunta violazione dell’Appendice H, Art. 2.5.5.b) del Codice Sportivo Internazionale FIA e alla non conformità con le Note 7.1 dell’Evento del Direttore di Gara, non rispettando le doppie bandiere gialle alle 18:00”.

Verstappen potrebbe essere a rischio di una penalità in griglia se gli steward decidessero che ha violato le regole.

Non solo Verstappen, ma anche il pilota della Ferrari Carlos Sainz e Valtteri Bottas della Mercedes dovranno fare un’apparizione di fronte agli steward domenica pomeriggio sempre per aver violato le bandiere gialle.

Pubblicità

Rispondi