Giornata ricca di colpi di scena quella della terza tappa della Dakar 2022. Sia per i vincitori, o per lo meno per i mezzi che li hanno portati al traguardo, sia per la penalità che incombe sul leader provvisorio della categoria auto. Ma andiamo con ordine. Nella terza frazione ad anello, con partenza ed arrivo ad Al Qaisumah, si impone Carlos Sainz. Nome di certo più che consono ai piani alti delle classifiche, con all’attivo, compresa quella di oggi, ben vittorie di tappa alla Dakar. La vera notizia di rilievo è il primo successo dell’Audi con il suo prototipo RS Q e-tron, spinto da tre motori elettrici. Si tratta di una vittoria di tutto rilievo per la casa tedesca, anche in virtù dei pochi chilometri di test effettuati prima dell’estenuante maratona dakariana. Tra le moto successo invece per il portoghese Joaquim Rodrigues in sella alla moto indiana marchiata Hero. La Direzione Gara ha invece commissionato una multa di 5.000 euro a Nasser Al-Attiyah, per aver concluso la tappa di ieri con la scatola nera scollegata.

Moto

Tappa accorciata a causa del maltempo. La speciale diventa così alla portata anche degli out-siders e così alla fina la spunta Joaquim Rodrigues, che in sella alla Hero si aggiudica la tappa in 2 ore, 34 minuti e 41 secondi. Il portoghese strappa la vittoria a Daniel Sanders, che con la Gas Gas era riuscito a mantenere la testa delle tabelle tempi fino al controllo posto al chilometro 218. L’australiano ha poi dovuto cedere agli avversari nell’ultimo tratto, concludendo al quinto posto. Secondo posto per Toby Price, che si prende un distacco finale dal leader di 1 minuto e 3 secondi. Terzo posto per un altro nome meno noto. Mason Klein, con la KTM del BAS Dakar Racing Team, chiude con 1 minuto e 14 secondi da Rodrigues. Quarto posto per Skyler Howes in sella alla Husqvarna ufficiale.

Il primo italiano, nonostante le difficoltà di ieri, è nuovamente Danilo Petrucci, ormai fuori dai giochi per la vittoria finale, ma oggi 22esimo di giornata. Male invece Barreda Bort, che ieri aveva vinto e che oggi si prende oltre 10 minuti di distacco. 31esimo Paolo Lucci, 61esimo Gritti, 70esimo Zacchetti, 87esimo Picco, 98esimo Cipollone. Oltre la centesima posizione troviamo Stigliano (110), Piolini (117), Catanese (119), Andrea Winkler (156), Aldo Winkler (157), Interno (135), Fanottoli (136), Aglioni (138), Tonelli (142).

Auto

Giornata storica per Audi. Carlos Sainz si aggiudica la tappa con la sua auto elettrica e mette anche le auto di Peterhansel e Ekstroem nella top-five. Carlos Sainz ottiene la vittoria in progressione, riprendendo terreno ai vari Check-Point ai dani di Lategan, con la Toyota. Il sudafricano gestisce i migliori crono sul filo dei secondi fino al chilometro 167. Poi cede il passo allo spagnolo che conclude la tappa con un distacco di soli 38 secondi sull’avversario. Terzo posto per Stephane Peterhansel ad un minuto e 41 secondi. Nani Roma è quarto, mentre Mattias Ekstrom, con l’altra Audi, chiude al quinto posto.

Nonostante la penalità, per ora solo economica, Nasser Al-Attiyah mantiene la leadership della generale. Oggi il principe non brilla, e si accontenta di un ottavo posto a poco più di 5 minuti di distacco di Sainz. Nulla pare impensierirlo per ora, anche in virtù della pessima giornata fatta registrare da Sebastien Loeb. Il francese oggi accusa problemi tecnici alla trasmissione e chiude la tappa al 26esimo posto con 33 minuti e 34 secondi di distacco.

Dakar 2022 – Classifica terza tappa

Moto

  1. Rodrigues – Hero Motosports Team Rally – 02H 34’ 41”
  2. Price – Red Bull KTM Factory Racing – +00H 01’ 03”
  3. Klein – BAS Dakar KTM Racing Team – +00H 01’ 14”

Auto

  1. Sainz – Team Audi Sport – 02H 26’ 51”
  2. Lategan – Toyota Gazoo Racing – +00H 00’ 38”
  3. Peterhansel – Team Audi  Sport – +00H 01’ 41”

Dakar 2022 – Classifica Generale

Moto

  1. Sunderland – Gas Gas Factory Racing – 11H 13’ 40”
  2. Adrien Van Beveren – Monster Energy Yamaha Rally Team – +00H 00’ 04”
  3. Walkner – Red Bull KTM Factory Racing – +00H 01’ 30”

Auto

  1. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – 09H 31’ 22”
  2. Loeb – Bahrain Raid Xtreme – +00H 37’ 40”
  3. Alvarez – Overdrive Toyota – +00H 42’ 06”

Credito fotografico ©Lulop.com

Rispondi