Maserati farà il suo ritorno nel motorsport per entrare in Formula E come nuovo costruttore dalla stagione 2022-23, quando entreranno in scena le monoposto Gen3.

Il costruttore italiano porrà fine alla sua lunga pausa dalle corse unendosi alla Formula E il prossimo anno, in una collaborazione con un team ancora da annunciare.

Entrata a far parte del gruppo automobilistico Stellantis all’inizio del 2021, a seguito della fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e il Gruppo PSA, Maserati lancerà una variante elettrica della sua vettura sportiva MC20 in vista dei piani per avere delle vetture elettriche nella gamma entro il 2025.

Ciò segue i piani di Stellantis, delineati nel 2021, che si è impegnata a investire 30 miliardi di euro fino alla fine del 2025 per sviluppare i propri interessi nell’elettrificazione.

Per sviluppare ulteriormente i suoi prodotti nel motorsport, Maserati svilupperà quindi il proprio propulsore Gen3, che genererà 350 kW di potenza oltre a un propulsore anteriore di serie da 250 kW.

“Il marchio Maserati oggi sta tornando al futuro, tornando alle sue radici nelle corse”. ha dichiarato lunedì il CEO di Maserati Davide Grasso.

“Sono estremamente felice ed entusiasta di annunciare che Maserati è il primo marchio italiano a partecipare al Campionato di Formula E dal 2023, nona stagione. Non potrebbe essere un modo migliore per iniziare il nuovo anno”.

“È probabilmente uno dei giorni più belli nella storia dell’ABB Formula E Championship, avere un marchio iconico come Maserati con un glorioso passato nelle corse”. ha aggiunto il fondatore e presidente della Formula E Alejandro Agag.

“L’incredibile storia che Maserati ha, per avere questo marchio nell’ABB Formula E Championship, nella rivoluzione elettrica che stiamo spingendo, è davvero un momento incredibile per la Formula E.

“È fantastico avere una squadra italiana nell’ABB Formula E Championship. Sono passate alcune stagioni, ci sono voluti alcuni anni, ma penso che non potrebbe essere un marchio migliore, una squadra migliore per entrare in campionato rispetto alla Maserati”.

Rispondi