MotoGP: Doppietta Aprilia nelle libere del venerdì del GP di Catalogna

Aleix Espargaro ha guidato una doppietta Aprilia al termine delle seconde prove libere del Gran Premio di Catalogna della MotoGP dopo aver dominato la sessione con 0,303 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Vinales.

Il pilota Ducati VR46 Marco Bezzecchi ha dettato il ritmo iniziale sulla sua GP21, salendo fino al quinto posto nell’ordine combinato prima di migliorare al terzo posto con un 1m40.577s che ha messo il rookie italiano al terzo posto assoluto.

Non è stato così fino a metà della sessione pomeridiana di 45 minuti a Barcellona, quando il miglior sforzo di Alex Rins dalle FP1 è stato rovesciato da Aleix Espargaro di Aprilia.

Il favorito di casa è passato in vantaggio con un 1m40.067s, che è stato il punto di riferimento fino agli ultimi sette minuti quando il compagno di squadra Maverick Vinales ha sparato un tempone nel primo tentativo della giornata con gomme morbide.

Vinales ha infranto la barriera dei 1m40s con un 1m39.884s, migliorando a 1m39.705s nel giro seguente prima che il resto del gruppo scendesse in pista nei minuti finali su gomma morbida.

I tempi sul giro inesorabilmente scesi, ma è stato Espargaro sull’Aprilia il più veloce e ha siglato un 1m39.402s per battere Vinales di 3 decimi di secondo.

Enea Bastainini ha completato i primi tre con la sua Ducati Gresini, seguito da Francesco Bagnaia in quarta posizione sulla Ducati ufficiale.

Jorge Martin si è ripreso dalla sua caduta nelle FP1 per finire quinto sulla sua Ducati Pramac, anche se a 0.587 secondi dal tempo di Espargaro, con Brad Binder che ha portato la KTM in sesta posizione con un ritardo di 1m40.083s.

Jack Miller è stato settimo con l’altra Ducati ufficiale davanti al campione del mondo in carica Fabio Quartararo, fresco di rinnovo con Yamaha, e alla Suzuki di Rins.

Il pilota Suzuki è stato seguito da Johann Zarco di Pramac, ma il francese è stato retrocesso al 17 ° posto dopo che il suo ultimo giro è stato annullato a causa di un’infrazione alla bandiera gialla.

Questo ha promosso Franco Morbidelli della Yamaha fino al 10 ° posto davanti al miglior pilota della Honda Pol Espargaro in 11 °.

Anche Bezzecchi ha avuto un giro annullato che lo ha portato al 14 ° posto davanti al compagno di squadra Luca Marini e al campione del mondo 2020 Joan Mir sull’altra Suzuki.

Credito fotografico: MotoGP