Dopo il Gran Premio di Monaco, la Ferrari ha presentato una protesta alla FIA. I piloti della Red Bull Sergio Perez e Max Verstappen avrebbero toccato, se non oltrepassato, la linea all’uscita dei box quando uscivano dalla pit lane. L’organo di governo del motorsport ha stabilito che non era necessaria alcuna punizione, semplicemente perché le regole non erano state violate.

Per fare chiarezza sulle normative, la FIA ha dato una delucidazione ai regolamenti prima del GP dell’Azerbaigian. Nelle note sull’evento, il direttore di gara Niels Wittich spiega che le regole relative alle linee all’ingresso e all’uscita dai box sono stabilite negli articoli 4 e 5 dell’appendice L del Codice sportivo internazionale.

Cosa significano esattamente queste regole?

Gli articoli pertinenti del Codice Sportivo Internazionale descrivono, tra le altre cose, quali parti del circuito sono state designate come l’ingresso e l’uscita della pit lane. È anche chiaramente descritto quando si è in violazione:

“Ad eccezione di forza maggiore, nessun pneumatico o auto può guidare oltre la linea all’ingresso / uscita della pit lane, questo per separare le auto che entrano / escono dalla pit lane dalle auto in pista”.

Secondo le regole, un pilota viene punito solo se un’auto (o uno pneumatico di un’auto) si trova completamente oltre la linea della pit lane. Finché una parte del pneumatico è ancora sulla linea, non è quindi una violazione. Questo è anche il motivo per cui Verstappen e Perez non hanno ricevuto una penalità a Monaco: entrambi i piloti erano ancora (parzialmente) sopra la linea.

Le regole della FIA non sono quindi state modificate o inasprite, ma semplicemente enfatizzate e chiarite nelle note dell’evento. Questo rende ancora più chiaro in futuro ciò che è e ciò che non è permesso.

Foto: Red Bull

Rispondi