Pubblicità

Il Gran Premio d’Australia rimarrà a Melbourne fino al 2035, dopo aver raggiunto un accordo per estendere la presenza della gara oltre il 2025 di altri 10 anni. Inoltre, Formula 2 e Formula 3 si uniranno al programma del weekend di gara per la prima volta dal 2023.

Più di 419.000 fan hanno visitato l’Albert Park per il Gran Premio d’Australia 2022 ad aprile, un numero record di spettatori che ha reso il gran premio l’evento sportivo più seguito del fine settimana in Australia.

Albert Park ospita il Gran Premio d’Australia dal 1996, con investimenti significativi effettuati negli ultimi due anni al fine di migliorare il circuito, l’esperienza dei fan e le strutture, mentre sono previsti ulteriori miglioramenti al paddock e alla pit lane, per continuare l’ammodernamento del circuito.

La data del Gran Premio d’Australia del prossimo anno sarà comunicata a tempo debito e, una volta finalizzato il calendario 2023, sarà soggetto all’approvazione del World Motor Sport Council.

Stefano Domenicali, Presidente e CEO di Formula 1, ha dichiarato: “Sono lieto di confermare che Melbourne e il circuito di Albert Park continueranno ad essere nel calendario della Formula 1 fino al 2035. La gara è sempre stata una delle preferite da tifosi, piloti e le squadre e Melbourne è una città internazionale incredibile e vibrante che è una partita perfetta per il nostro sport.

“Quest’anno abbiamo visto folle enormi e fan appassionati al Grand Prix e siamo molto entusiasti del futuro in Australia mentre il nostro sport continua a crescere. Voglio ringraziare il governo del Victoria, Daniel Andrews, Premier del Victoria e Martin Pakula, Ministro del Turismo, dello Sport e dei Grandi Eventi per il loro instancabile sostegno all’evento di Melbourne, nonché Andrew Westacott e Paul Little dell’AGPC per aver realizzato questo partnership già a lungo termine sicura per il futuro. Non vediamo l’ora di tornare a Melbourne la prossima stagione con tutti i nostri fan”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi