Pubblicità

Gli assi del team Husqvarna Factory Racing hanno appena concluso un estenuante weekend nella famigerata sabbia di Lommel, in Belgio, storica sede del Gran Premio delle Fiandre. La gara era la quattordicesima tappa del campionato mondiale di motocross FIM 2022, e verrà certamente ricordata: Brian Bogers ha conquistato un’emozionante vittoria di giornata nella classe regina, mentre Kay de Wolf ha vinto una manche della classe MX2.

Bogers ha letteralmente dominato la prima manche MXGP sotto un sole splendente. Partito terzo sulla sua FC 450, si è ben presto portato in testa e da quel momento nessuno ha più potuto impensierirlo. Costantemente più veloce dei suoi rivali pur guidando in apparente scioltezza, ha accumulato un vantaggio di 15 secondi. E a mettere il punto esclamativo sulla sua prestazione sta il suo miglior tempo in gara, oltre un secondo più basso di tutti gli altri.

La seconda manche è stata un altro momento topico per Bogers. Partito appena fuori dalla top 5, il numero 189 ha poi raggiunto e superato alcuni rivali salendo in quarta posizione. Bravo a non arrendersi fino all’ultimo, Brian ha poi chiuso terzo, conquistando così la vittoria di giornata e portando la sua FC 450 sul gradino più alto del podio, il che lo avvicina alla sesta piazza di campionato.

Il ritorno a Lommel è stato speciale per de Wolf. È su questa pista che un anno fa Kay aveva conquistato la sua prima vittoria su una FC 250: sabato ha ripreso esattamente da dove aveva lasciato, firmando la sua prima pole stagionale. Altrettanto brillante in Gara1, Kay si è portato in testa nel giro di un paio di tornate dopo essere scattato quarto. Da lì in poi non ha più lasciato la posizione, arrivando addirittura a doppiare tutti i piloti fino al nono.

La seconda manche MX2 aveva in serbo nuove lotte. Partito terzo, Kay si è di nuovo portato presto in testa sfruttando la potenza del suo destriero; a quel punto su è però scatenata una battaglia titanica per la vittoria, che de Wolf ha perso di un soffio. L’1-2 di giornata gli è valso comunque la piazza d’onore a Lommel.

Tornato a correre dopo un lungo periodo di recupero, Roan van de Moosdijk ha mostrato tutto il suo potenziale. In Gara1 è stato in testa prima che una caduta lo costringesse al sesto posto al traguardo, e ha poi replicato con un quinto posto in Gara2. Il 6-5 finale gli vale il quinto posto di giornata, un’ottima base di partenza per le prossime gare.

Pauls Jonass era assente su consiglio medico, dopo il profondo taglio al braccio rimediato nella seconda manche del GP della Repubblica Ceca.

I piloti Standing Construct Husqvarna Factory Racing e Nestaan Husqvarna Factory Racing potranno ora fare un weekend di pausa, prima dello sprint finale di campionato con tre tappe consecutive che inizieranno dal GP di Svezia del prossimo 7 agosto.

Brian Bogers:“Non trovo le parole! È semplicemente fantastico, incredibile. È stata una gara davvero durissima, ma siamo arrivati in vetta. In Gara1 avevo un ritmo pazzesco, in Gara2 ho faticato un po’ di più ma lottando fino all’ultimo giro ce l’abbiamo fatta. Ringrazio il mio team, che ha sempre creduto in me.”

Kay de Wolf:“Veramente un ottimo weekend, pole position e vittoria in Gara1; poi però nella seconda manche avevo un po’ finito l’energia. Quest’anno abbiamo avuto dei momenti difficili, e tornare subito sul podio è fantastico. Non è stato facile, ma sono contento di essere di nuovo nelle posizioni dove voglio stare.”

Roan van de Moosdijk:“Rientrare alla gara più dura dell’anno non è stato facile! In Gara1 sono stato un po’ in testa, ma l’intensità di gara non è una cosa che puoi allenare in settimana. Ho provato a tenere la scia degli altri piloti, e penso di poter essere soddisfatto di come ho guidato, mancando il podio per un solo punto.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments