Pubblicità

Augusto Fernandez si è assicurato la sua seconda pole position in Moto2, la prima con i colori della Red Bull KTM Ajo sul tracciato di Silverstone.

Lo spagnolo ha avuto una giornata tutt’altro che facile quando Joe Roberts dell’Italtrans lo ha sfidato fino agli ultimi secondi terminando solamente a 0,034 secondi dal suo rivale mentre Ai Ogura completa la prima fila per il GP di Gran Bretagna. Nonostante avesse dominato nelle FP3, Jake Dixon di GasGas Aspar è stato costretto ad accontentarsi della seconda fila, in sesta, dopo una caduta a metà sessione alla curva 14.

Rory Skinner è uscito per la sua prima sessione di qualifiche in Moto2 davanti a un pubblico di casa gremito e in perfette condizioni sull’americano Raving Kalex. Manuel Gonzalez di VR46 Master Camp ha guidato la classifica con un 2’04.788 nella lotta finale per la promozione con Jorge Navarro di Flexbox, Barry Baltus di RW Racing e Fermin Aldeguer di Speed ​​Up che hanno completato l’importantissimo top four a metà della fase.

Lorenzo Dalla Porta si è unito alla lotta in testa negli ultimi cinque minuti quando Baltus è uscito dalla contesa con il vincitore della gara di inizio stagione Somkiat Chantra al sesto posto. Skinner ha migliorato il suo compagno di squadra temporaneo Sean Dylan Kelly al 12° e 13° posto, mentre il suo ritmo è migliorato con un 2’06.7.

Una strepitoso giro in ritardo di Alessandro Zaccone ha portato il pilota Gresini al secondo posto prima che Navarro migliorasse per prendere il comando e far scendere l’italiano al terzo posto. Chantra si è assicurata la promozione finale quando Dalla Porta è uscito quinto e Skinner è salito al decimo con un impressionante 2’05.937.

Con Sam Lowes fuori combattimento a causa di una lussazione alla spalla subita venerdì, tutti gli occhi del pubblico britannico erano puntati su Dixon quando è iniziata la sparatoria della classe intermedia della pole. Roberts ha stabilito il primo benchmark con un 2’04.752 di Bo Bendsneyder di SAG e del collega americano Cameron Beaubier mentre Dixon ha aperto il suo conto al quarto posto.

I progressi a metà sessione hanno trovato Albert Arenas di Aspar al comando di Fernandez prima che Celestino Vietti di Mooney VR46 rubasse il secondo posto alla KTM. Dixon è caduto sul ponte alla curva 14 con poco più di cinque minuti dalla fine, ma subito attivo e funzionante, Vietti ha fatto lo stesso alla curva nove mentre la sessione proseguiva.

Fernandez ha spostato il riferimento con un 2’04.130 mentre Dixon è sceso all’11° posto. Roberts cerca di sfidare dalla quinta posizione con Ogura della Honda in vantaggio di poco. La coppia ha rivendicato il secondo e il terzo in ordine opposto mentre Dixon si è spinto al sesto posto. L’americano dista solo 0.058 dal polo provvisorio.

Fernandez si è assicurato la pole con un miglioramento di 2’04.103 mentre la bandiera a scacchi sventolava. Roberts è caduto a soli 0,034 secondi nel suo ultimo sforzo con Ogura che ha completato i festeggiamenti in prima fila mentre Dixon si è consolidato sesto con i suoi miglioramenti in ritardo nonostante l’incidente, a 0,007 secondi dal leader del campionato Vietti.

Foto: MotoGP

Pubblicità

Rispondi