Pubblicità

George Russell ha guidato il compagno di squadra Mercedes Lewis Hamilton nelle prove libere del Gran Premio d’Olanda , mentre il favorito di casa Max Verstappen ha rotto la trasmissione della sua Red Bull. 

Russell ha registrato un 1m12.455 finendo a 0.240 da Hamilton con le gomme morbide nelle fasi finali delle prime prove libere a Zandvoort, con Carlos Sainz della Ferrari a 0.390 dal ritmo che ha completato i primi tre. 

Fresco della sua vittoria schiacciante lo scorso fine settimana in Belgio, Verstappen ha avuto un inizio deludente nel weekend del Gran Premio di casa con le sue FP1 della durata di soli 10 minuti. 

L’olandese ha causato la bandiera rossa quando è stato costretto a fermarsi in pista per un problema tecnico, riferendo via radio che c’era “qualcosa che non andava al cambio”. 

Verstappen, che guida il campionato del mondo di 93 punti sul compagno di squadra della Red Bull Sergio Perez, ha completato solo sette giri prima della sua sosta davanti ai suoi fan.

È stata una buona sessione per la McLaren, con Lando Norris quarto a meno di 0,474 dal benchmark di Russell, due decimi più veloce del compagno di squadra Daniel Ricciardo, quinto davanti a Charles Leclerc della Ferrari. 

Perez è riuscito a girare ad un secondo dal ritmo con la seconda Red Bull, davanti al duo Alpine di Fernando Alonso ed Esteban Ocon, con Alex Albon, che ha completato la top-10. 

In fondo alla classifica, Verstappen ha chiuso 19°, con Nicholas Latifi della Williams il più lento di tutti al 20°.

I team hanno utilizzato la sessione per provare nuovi specchi più grandi prima della loro possibile introduzione per il 2023 su richiesta della FIA. 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi