Dakar: Joan Barreda (Honda) centra la prima vittoria nella quarta tappa. Tra le auto primo posto per Sebastien Loeb

La quarta giornata della Dakar 2023 riporta alla vittoria Joan Barreda tra le moto. Il pilota spagnolo, dopo anni di militanza in seno al team ufficiale, conquista il primo posto in sella sempre alla Honda, ma affidata al team satellite JB. Si tratta della 30esima vittoria di tappa per Barreda. Tra le auto invece il successo odierno va a Sebastien Loeb. Il francese pluricampione iridato WRC porta a casa la vittoria dopo un duello sul filo dei secondi contro l’altro asso francese Stephane Peterhansel. Il tutto dopo i 574 chilometri di tappa ad anello con partenza ed arrivo ad Ha’ Il. È la prima giornata di vera sabbia, con un lungo tratto di dune nella prima parte dei 425 chilometri di prova speciale.

Moto

Joan Barreda ritrova la vittoria. Ed è giusto per un pilota del suo calibro al quale manca ancora la vittoria finale di una Dakar. Oggi Barreda è stato bravissimo nella prima parte di tappa nel seguire le orme dell’apripista Sanders. Ma la vittoria l’ha costruita nella parte conclusiva della speciale, dove si è dimostrato velocissimo recuperando tutto il gap sugli altri piloti. Alle sue spalle Pablo Quintanilla, con la Honda ufficiale, staccato di 16 secondi. Chiude il podio di giornata Skyler Howes con un’altra moto Factory, l’Husqvarna. Chi paga oggi pegno è il vincitore di ieri, Daniel Sanders. Il ruolo di apripista non lo aiuta, specie nella prima parte sabbiosa, e l’australiano in sella alla GasGas non va oltre l’ottavo posto a 6 minuti di distacco da Barreda, complice anche una penalità inflitta di 2 minuti. Giornata storta anche per Mason Klein. Lo statunitense ha problemi dopo l’ultimo rifornimento, probabilmente a causa di acqua presente nella benzina, e perde oltre 12 minuti, chiudendo undicesimo.

Nella giornata di oggi va registrato un altro incidente ed un nuovo ritiro importante. Si tratta di Joaquim Rodrigues in sella alla Hero. Lo stesso pilota che proprio la scorsa edizione della Dakar aveva regalato al marchio la prima vittoria di tappa. Rodrigues cade malamente e si ferisce ad una gamba. Nell’attesa dell’elicottero si ferma Ignacio Cornejo, che resta al fianco dell’infortunato per oltre 25 minuti. Un tempo enorme se si considera che al momento del suo stop Ignacio poteva puntare alla vittoria di tappa. Al cileno vengono poi restituiti sette minuti che lo portano alla nona posizione di giornata.

Auto

Finalmente tra le auto il primo duello sul filo dei secondi. Protagonisti gli assi francesi Loeb e Peterhansel. Mr. Dakar non è partito benissimo in questa Dakar e sta cercando il ritmo giusto con la sua Audi RS Q e-tron. Oggi pareva essere la giornata giusta per riportare il suo nome in vetta ad una classifica di tappa. Ma sul finale della speciale viene battuto da Loeb, che vince anche sui problemi tecnici (servosterzo) che oggi hanno afflitto il suo Hunter con i colori del Bahrain Raid Xtrem. Il gap sul traguardo tra i due è di soli 13 secondi. Alle loro spalle l’altra Audi guidata da Carlos Sainz ad 1 minuto e 50 secondi. Lo spagnolo deve rincorrere e recuperare il tempo perso nel corso della terza tappa di ieri. Intanto Nasser Al-Attiyah osserva nel suo ruolo di leader provvisorio in generale e si “accontenta” del quarto posto di giornata a poco più di 2 minuti. La vittoria di Loeb non cambia nulla in termini di generale. Il francese rimane comunque nelle retrovie con un distacco di oltre un’ora e mezza. Il secondo posto di Peterhansel invece lo proietta nel virtuale podio finale, con il terzo posto in generale.

Dakar 2023 – Classifica quarta tappa

Moto

1. Barreda – Monster Energy JB Team – 04H 28’ 18”

2. Quintanilla – Monster Energy Honda Team – +00H 00’ 16”

3. Howes – Husqvarna Factory Racing – +00H 01’ 05”

Auto

1. Loeb – Baharain Raid Xtreme – 04H 11’ 34”

2. Peterhansel – Team Audi Sport – +00H 00’ 13”

3. Sainz – Team Audi Sport – +00H 01’ 50”

Dakar 2023 – Classifica generale

Moto

1. Sanders – Red Bull GasGas Factory Racing – 18H 40’ 03”

2. Howes – Husqvarna Factory Racing – +00H 03’ 33”

3. Benavides – Red Bull KTM Factory Racing – +00H 04’ 30”

Auto

1. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – +16H 34’ 13”

2. Al-Rajhi – Overdrive Racing – +00H 18’ 18”

3. Peterhansel – Team Audi Sport – +00H 18’ 52”

Credito fotografico ©Lulop.com – in foto il leader della classifica moto Sanders