Dakar: la quinta tappa sorride a Van Beveren (Honda). Nelle auto le Audi più potenti (con polemica) non riescono a togliere il successo a Nasser Al-Attiyah (Toyota)

Arrivano le dune e la navigazione vera alla Dakar. La quinta tappa non fa sconti a nessuno e tutti devono cavarsela nell’inferno di sabbia che oggi ha atteso i piloti ancora in gara. Sono 643 i chilometri da percorrere oggi. Ancora un anello con bivacco ad Ha’ Il. Di questi 643 chilometri sono 373 quelli cronometrati in prova speciale. Per la maggior parte, come detto, di sabbia e dune. E la sabbia dell’Arabia non perdona. Lo sanno bene i tanti top-riders nella categoria moto che oggi hanno perso la bussola. A gioire a fine tappa Adrien Van Beveren che porta la sua Honda ufficiale al primo posto di giornata. Ribaltone anche in classifica generale, con l’Husqvarna di Sam Howes che prende la leadership provvisoria.

Tra le quattro ruote il successo va a Nasser Al-Attiyah, che si tiene stretto il ruolo di capoclassifica. Per ora il qatariota dimostra di non essere impensierito dallo squadrone Audi, che da oggi può beneficiare anche di una iniezione di potenza in più grazie al regolamento rivisto.

 Moto

Giornata dove la navigazione la fa da padrone. E in tanti sbagliano. Ne fanno le spese quasi tutti i piloti più titolati. I primi a partire hanno il ruolo di apripista, giovando anche dei bonus che vengono regalati ai primi tre partenti. Barreda si trova così a tracciare la rotta un po’ per tutti, e a lui si accodano Toby Prica, Skyler Howes e Pablo Quintanilla. Il gruppo però perde la strada a 20 chilometri dal primo rifornimento e sono costretti a girovagare per ritrovare la traccia. Van Beveren non sbaglia e passa al comando della tabella tempi in lotta con Mason Klein. Anche Ignacio Cornejo è velocissimo. Al traguardo sono i bonus a premiare proprio Adrien Van Beveren, a primo successo in sella ad una Honda.  Cornajo è secondo davanti a Mason Klein, staccato di poco più di 5 minuti.

Caduta, per fortuna senza conseguenze, invece a poche decine di chilometri dal traguardo per Joan Barreda.  Giornata invece particolarmente difficile per Daniel Sanders, che perde quasi 27 minuti da Van Beveren chiudendo addirittura 21esimo e perdendo la testa della corsa. Sempre ottimo Paolo Lucci, oggi 23esimo di tappa.

Auto

Audi prova a riconquistare le posizioni di testa. Il tutto grazie anche ad una iniezione di potenza di 11 CV (8Kw) permessa dal regolamento. Per le auto elettriche infatti esiste alla Dakar una apposita commissione che verifica le telemetrie. Dopo l’analisi dei dati delle prime tappe è stato deciso di concedere maggior potenza proprio alle auto tedesche. Ovviamente con polemiche espresse dai rivali. Primo tra tutti Nasser Al-Attiyha, che sui social ha scritto a proposito che la corsa è stata già decisa a tavolino.

L’orgoglio del principe del Qatar però si è ben espresso nella speciale. Sua infatti la quinta tappa, mettendo in riga proprio i diretti avversari. A seguire la Toyota con i colori Gazoo Racing proprio le due auto di casa Audi. Carlos Sainz chiude a 1 minuto e 57 secondi, mentre un ritrovato Stephane Peterhansel è terzo con un gap di 3 minuti e 44 secondi. Il risultato odierno permette al francese di risalire una posizione in classifica generale, dove ora occupa il secondo posto a poco più di 22 minuti da Al-Attiyah.

Dakar 2023 – Classifica quinta tappa

Moto

1. Van Beveren – Monster Energy Honda Team – 04H 27’ 28”

2. Cornejo – Monster Energy Honda Team – +00H 00’ 13”

3. Klein – BAS World KTM Racing Team – +00H 05’ 13”

Auto

1. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – 04H 13’ 23”

2. Sainz – Team Audi Sport – +00H 01’ 57”

3. Peterhansel – Team Audi Sport – +00H 03’ 44”

Dakar 2023 – Classifica generale

Moto

1. Howes – Husqvarna Factory Racing – +23H 21’ 09”

2. Benavides – Red Bull KTM Factory Racing – +00H 00’ 44”

3. Klein – BAS World KTM Racing Team – +00H 01’ 40”

Auto

1. Al-Attiyah – Toyota Gazoo Racing – +20H 47’ 36”

2. Peterhansel – Team Audi Sport – +00H 22’ 36”

2. Al-Rajhi – Overdrive Racing – +00H 27’ 01”

Credito fotografico ©Lulop.com