Svelato il programma 2023 dei piloti ufficiali Ferrari Competizioni GT

Con i principali campionati internazionali ai nastri di partenza e l’imminente appuntamento con la 24 Ore di Daytona, Ferrari ufficializza gli impegni per i piloti ufficiali di Competizioni GT nelle serie riservate alle vetture a ruote coperte, in Europa e nel mondo. La stagione sarà particolarmente ricca di spunti visto il contemporaneo debutto in gara della Ferrari 499P nel FIA World Endurance Championship, e della Ferrari 296 GT3, con quest’ultima attesa protagonista proprio nel round inaugurale della serie IMSA.

WEC. Al via nel mese di marzo con la 1000 Miglia di Sebring, il Campionato del Mondo Endurance vedrà il ritorno di Ferrari nella top class con due equipaggi al volante della 499P, formati dagli ufficiali Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen sulla numero 50 e da Alessandro Pier Guidi, James Calado e Antonio Giovinazzi al volante della numero 51. 

Dopo aver consegnato a Ferrari il mondiale Costruttori in classe LMGTE Pro, la 488 GTE sarà sotto i riflettori nella classe LMGTE Am, affidata a team privati. Lilou Wadoux, annunciata nei giorni scorsi come prima pilota donna ufficiale nella storia di Competizioni GT, gareggerà per il nuovo team Richard Mille AF Corse assieme ad Alessio Rovera, affiancati da Luís Pérez Companc; la squadra piacentina schiererà anche una vettura con Davide Rigon in equipaggio con Thomas Flohr e Francesco Castellacci. Il brasiliano Daniel Serra, infine, tornerà nel WEC condividendo la vettura di Kessel Racing con Takeshi Kimura e Scott Huffaker. 

IMSA. La serie nordamericana scatta a fine gennaio con la 24 Ore di Daytona giunta alla 61ma edizione. 

Davide Rigon e Daniel Serra fanno il proprio esordio in Florida sulla 296 GT3 di Risi Competizione, in classe GTD Pro, in questa occasione condividendo la vettura con Alessandro Pier Guidi e James Calado. Il duo italo-brasiliano, che nel 2022 ottenne il titolo Piloti nella Endurance Cup con il medesimo team, proseguirà il cammino nell’IMSA con obiettivi ambiziosi, considerato che Rigon e Serra parteciperanno alle quattro gare di durata previste in stagione: dopo Daytona, la 12 Ore di Sebring, la 6 Ore di Watkins Glen e la Petit Le Mans. 

Alessio Rovera, al secondo anno nel gruppo dei piloti ufficiali di Maranello, è tra i protagonisti a Daytona con Andrea Bertolini, insieme a Onofrio Triarsi e Charlie Scardina sulla vettura di Triarsi Competizione in classe GTD. Per il pilota varesino classe 1995, quindi, si prospetta un’annata dal particolare peso specifico: Rovera continuerà a sviluppare la 296 GT3, e prenderà parte ai principali eventi internazionali, tra cui spiccherà la Endurance Cup del GT World Challenge Europe. 

Antonio Fuoco inaugura la propria annata con la prova endurance di Daytona al volante della 296 GT3 di Cetilar Racing, in classe GTD, condividendo l’abitacolo con Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Alessandro Balzan. Per il pilota classe 1996 si tratta di un ritorno nella serie americana dove lo scorso anno la squadra italiana ottenne una vittoria a Sebring. 

Anche Miguel Molina riparte dal Daytona International Speedway dove il pilota spagnolo, con Simon Mann, Luís Pérez Companc e Francesco Castellacci, dà forma all’equipaggio schierato da AF Corse. 

GT World Challenge Europe. S’affaccia al palcoscenico delle granturismo derivate dalla serie Robert Shwartzman, che sarà al via della Endurance Cup con Alessio Rovera e Nicklas Nielsen per il team AF Corse. Una nuova avventura per il talento classe 1999, cresciuto nel vivaio della Ferrari Driver Academy, che nel 2023 rimarrà pilota di riserva per la Scuderia di Formula 1 – un ruolo condiviso con Antonio Giovinazzi. Shwartzman si cimenterà con la 296 GT3 in alcune delle corse di durata più impegnative del Vecchio Continente, inclusa la 24 Ore di Spa-Francorchamps nel mese di luglio. 

Nella medesima serie Davide Rigon, Daniel Serra e Antonio Fuoco costituiranno un secondo equipaggio con AF Corse. 

La serie continentale, inoltre, vedrà Andrea Bertolini ai nastri di partenza della Endurance Cup, con Louis e Jeff Machiels, sulla vettura del medesimo team piacentino. Il pilota di Sassuolo classe 1973, quindi, rimarrà tra i protagonisti della classe Pro-Am, dove nel 2022 Bertolini ottenne il titolo Piloti insieme allo stesso Louis Machiels e a Stefano Costantini. 

Altri campionati. Nicklas Nielsen porterà avanti l’impegno con le GT partecipando sia all’European Le Mans Series sia all’Asian Le Mans Series, con Johnny e Conrad Laursen. Il danese sarà sostituito da Mikkel Mac quando sarà impegnato nel FIA WEC con la 499P. La serie asiatica, inoltre, vedrà iscritto Miguel Molina, in compagnia di Stefano Costantini e Simon Mann; per entrambi i piloti l’impegno sarà con il team AF Corse.