Max Verstappen è stato il più veloce nella prima sessione del Gran Premio dell’Arabia Saudita davanti a Sergio Perez e Fernando Alonso .

L’olandese è tornato in pista venerdì mattina dopo aver saltato il giovedì a causa di un mal di stomaco.

Dopo pochi minuti nel box, è sembrato subito impostare il ritmo con la gomma Soft chiudendo 0,015 secondi più veloce rispetto al ritmo iniziale stabilito da Alonso.

Nel suo secondo giro di lancio, Verstappen è andato altri 0.500 più veloce di Alonso, mentre il compagno di squadra Perez era di 0.777 secondi dal compagno di box.

Perez ha migliorato il suo tentativo di un paio di decimi, grazie anche ad una pista più pulita e gommata, portandosi al secondo posto.

Il compagno di squadra di Alonso, Lance Stroll, è riuscito a salire fino al quarto tempo dopo aver lottato con il traffico nei suoi primi tentativi.

Mercedes a un secondo dalla Red Bull.

Entrambe le Mercedes erano a un secondo dal ritmo di Verstappen con la gomma Soft, con George Russell davanti a Lewis Hamilton.

Hamilton si è lamentato della scarsa aderenza durante i suoi giri cronometrati con la Soft, scegliendo di passare alla gomma Hard verso la fine della sessione.

Alex Albon ha continuato a mostrare ottime velocità di punta in rettilineo sulla sua Williams ottenendo l’ottavo tempo, ed eguagliando Verstappen nella velocità massima con 304 km/h.

Un miglioramento in ritardo di Pierre Gasly lo ha portato al settimo posto, anche se il pilota Alpine si è lamentato delle prestazioni dei freni durante il suo giro.

La Ferrari ha scelto di utilizzare più carburante a metà sessione con entrambe le vetture in pista su gomme Soft.

Carlos Sainz è stato il più veloce delle due Ferrari con un tempo che è stato di 1,1 secondi dal miglior tempo ottenuto da Verstappen per il sesto tempo, mentre Charles Leclerc è stato l’undicesimo più veloce in un fine settimana in cui ha subito una penalità di 10 posizioni in griglia.