Al termine del lavoro della Commissione Selezionatrice che ha scrupolosamente esaminato ciascuna delle domande di iscrizione pervenute, è oggi ufficiale la lista delle 405 auto ammesse alla 1000 Miglia che prenderà il via il prossimo 13 Giugno. Saranno 74 gli esemplari che hanno preso parte alla 1000 Miglia di velocità disputata tra il 1927 e il 1957.

Scorrendo la lista, a fianco di Alfa Romeo che schiererà 47 esemplari, da segnalare alcuni modelli del più raffinato artigianato degli anni ’40 (O.S.F.A., Ermini, Stanguellini, Moretti, Paganelli, Gilco Bandini) e una rara Itala del 1929. Oltre al gruppo di potenti fuoriserie come Bugatti, Ferrari, Maserati, Mercedes-Benz e O.S.C.A., sfileranno modelli di utilitarie come GoliathFiat e Renault.

A sfidare l’equipaggio Vesco-Salvinelli, alla caccia del tris di coppia consecutivo dopo le vittorie del 2021 e 2022, saranno driver del calibro di Belometti con Bergomi e Turelli con Turelli (secondi e terzi nel 2022), Luca PatronAliverti con ValenteFontanella con CovelliSisti con Gualandi oltre a Matteo Belotti, vincitore della Coppa delle Alpi 2023. Riprenderanno il volante anche Franco Gussalli Beretta, Presidente di Confindustria Brescia, in gara con il figlio Carlo e Roberto Rollino, già vincitore della 1000 Miglia del 1988, al via con la 1100 S-Gobbone con la quale il padre partecipò nel 1948.

Il gruppo più numeroso di partecipanti provenienti dall’estero conta 121 presenze dai Paesi Bassi; a seguire gli USA con 65, la Germania con 59, il Belgio con 55 e il Regno Unito con 51.

Sarà una 1000 Miglia di inedita lunghezza e che, come nel biennio 47-48 raggiungerà il Piemonte: cinque giornate e oltre2.000 km con finali di tappa a Cervia-Milano Marittima, Roma, Parma e Milano. In occasione del Centenario dell’Aeronautica Militare, in ognuna delle giornate di gara sarà inserito un luogo simbolico: l’Aerobase di Ghedi, gli aeroporti di Pisignano e Piacenza San Damiano, il Museo Storico dell’Aeronautica a Vigna di Valle e il Comando 1a Regione Aerea di Milano.

La Freccia Rossa sarà accompagnata anche quest’anno dalla 1000 Miglia Green, dal Ferrari Tribute e dalle Supercar di 1000 Miglia Experience ma non mancheranno importanti novità.