Una tragedia sconvolge il mondo dell’automobilismo, in particolare il mondo Rally. Il pilota Hyundai Craig Breen ha perso la vita oggi durante una sessione di test in Croazia, nei pressi della cittadina di Lobor. Non sono ancora del tutto chiare le dinamiche dell’incidente, ma dalla prime indiscrezioni trapelate da parte delle autorità locali, pare che la Hyundai i20 N sia finita fuori strada impattando violentemente contro un palo.

L’impatto è stato devastante per il pilota irlandese, che è deceduto intorno alle ore 12:40 locali. Illeso invece il navigatore James Fulton, suo connazionale.

Stringato il comunicato diramato dopo l’incidente da parte di Hyundai Motorsport: “”Hyundai Motorsport è profondamente addolorata nel confermare che il pilota Craig Breen ha perso la vita oggiin seguito a un incidente durante i test per il prossimo  Rally di Croazia. Il co-pilota James Fulton è rimasto illeso nell’incidente, occorso poco dopo mezzogiorno ora locale. Hyundai Motorsport esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia di Craig, i suoi amici e i suoi fan. Hyundai non farà ulteriori commenti in questo momento.

Craig Breen occupava attualmente la sesta posizione in classifica nel Campionato del Mondo WRC, con 19 punti raccolti durante il Rally di Svezia. In questa occasione Breen aveva chiuso al secondo posto il rally alle spalle dell’estone Ott Tänak.

Breen era nato 33 anni fa a Waterford, Irlanda, ed aveva debuttato come pilota della Rally Academy Peugeot nel campionato europeo. Passato poi come pilota ufficiale Citroen nel 2017 per approdare poi alla casa coreana. Era riuscito a vincere 30 speciali e salire 9 volte sul podio nei 69 rally disputati.

Nel 2012, putroppo, Craig Breen era già stato protagonista di un terribile incidente durante lo svolgimento del Rally Targa Florio, nel quale il suo navigatore Gareth Roberts ha perso la vita.

La redazione di Giornalemotori si unisce al dolore della famiglia di Craig Breen

Credito fotografico ©Lulop.com