Max Verstappen ha dominato il Gran Premio del Messico 2023, prendendo il comando all’inizio della gara per sigillare la sua quinta vittoria all’Autodromo Hermanos Rodriguez e la sua sedicesima vittoria della stagione.

Verstappen si è schierato al terzo posto ma ha fatto una partenza fenomenale sfruttando la scia del pole-sitter Charles Leclerc e ha preso il comando alla curva 1. Alla stessa curva, Leclerc si è scontrato con il veloce Sergio Perez, buttando fuori l’idolo di casa.

Leclerc era secondo davanti a Lewis Hamilton e Carlos Sainz, quando Kevin Magnussen si è schiantato contro la barriera alla curva 8 a metà corsa. Il danese è uscito da solo dalla monoposto, ma i danni conseguenti alla sua vettura e alla barriera hanno costretto ad sventolare le bandiere rosse.

Alla successiva ripartenza, Verstappen ha mantenuto il comando, con Hamilton – sulle medie – che ha superato Leclerc per il secondo posto pochi giri dopo. Il britannico ha mantenuto la posizione, con Leclerc che ha mantenuto la terza posizione davanti a Sainz.

Lando Norris ha compiuto una straordinaria rimonta partendo dal 17° posto in griglia, superando George Russell alla fine della gara e conquistando il quinto posto. Il pilota della Mercedes ha poi tenuto a bada l’attacco di Daniel Ricciardo, reduce da un fine settimana impressionante per lui e AlphaTauri conquistando il settimo posto.

L’altra McLaren di Oscar Piastri è sopravvissuta ad una collisione con Yuki Tsunoda chiudendo ottava prendendo la bandiera a scacchi davanti ad Alex Albon, che ha continuato a stupire per la Williams, mentre Esteban Ocon ha sorpassato Nico Hulkenberg per prendere il 10° posto per l’Alpine.

Sei i piloti ritirati: oltre a Magnussen non hanno visto la bandiera a scacchi Sargeant, Stroll, Alonso e Perez.