DTM, 3. + 4. Rennen Lausitzring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

Il campione in carica del DTM, Thomas Preining, ha respinto la sfida del duo dell’ABT Sportsline composto da Kelvin van der Linde e Ricardo Feller, assicurandosi la sua prima vittoria della stagione durante la Gara 2 al Lausitzring.

Il pilota austriaco, al volante della Porsche 911 GT3 R No. 91 del team Manthey EMA, ha tagliato il traguardo davanti al leader del campionato Van der Linde, vincendo la gara di 60 minuti di domenica, con Feller che ha completato il podio in terza posizione.

Nonostante fosse partito dalla pole position, Preining è entrato nella finestra del pit stop obbligatorio dietro a Feller, dopo che il pilota svizzero aveva superato la sua Audi R8 LMS GT3 EVO II No. 7 davanti a Preining subito dopo la curva 1 nei primi minuti della gara.

Preining è rientrato ai box per primo, con Feller che ha cambiato le gomme un giro dopo. Questo ha permesso alla Porsche No. 91 di riprendersi la posizione con un sorpasso alla curva 8.

Tuttavia, entrambi i piloti sono stati superati da Van der Linde e dalla Lamborghini Huracan GT3 EVO2 No. 92 di Mirko Bortolotti del team SSR Performance, che erano entrati nella finestra del pit stop in terza e quarta posizione.

Bortolotti è poi retrocesso dietro a Preining e Feller a causa delle gomme fredde nel suo giro di uscita, mentre Van der Linde sembrava inizialmente in grado di mantenere il comando della gara.

Tuttavia, l’assalto del sudafricano per una vittoria consecutiva è stato interrotto quando Preining lo ha sorpassato alla curva 7 per guadagnare il primo posto.

Van der Linde ha poi perso anche la seconda posizione a favore del compagno di squadra Feller quando i due si sono toccati alla curva 8, costringendo l’Audi No. 3 ad allargare.

La direzione gara ha ordinato ai due piloti di scambiarsi le posizioni, cosa che è avvenuta solo dopo una ripartenza con safety car quando Luca Stolz e Maximilian Paul sono rimasti bloccati nella ghiaia della curva 7 dopo una collisione.

Nonostante Van der Linde abbia messo sotto pressione Preining negli ultimi minuti, non è riuscito a impedire al pilota della Porsche di ottenere la sua prima vittoria dalla doppietta decisiva del campionato dello scorso anno a Hockenheim.

Bortolotti ha terminato quarto, con Luca Engstler in quinta posizione con la Lamborghini No. 19 del team GRT Grasser Racing.

Il vincitore di Oschersleben ha ottenuto il suo miglior piazzamento del weekend superando la BMW M4 GT3 No. 33 del team Schubert Motorsport guidata da Rene Rast a 11 minuti dalla fine.

Rast, che era risalito dalla tredicesima posizione sulla griglia, aveva inizialmente tentato di sfidare Bortolotti per la quarta posizione all’uscita dalla curva 13, ma la perdita di slancio risultante ha permesso a Engstler di superare il tre volte campione della serie alla curva 1.

La battaglia ha portato Sheldon van der Linde a uscire di pista, perdendo una posizione a favore della Mercedes-AMG GT3 Evo No. 130 del team Winward Racing guidata da Maro Engel.

Engel ha mantenuto la settima posizione dietro a Rast, completando una solida rimonta dopo essere partito dall’ultima posizione in seguito alla squalifica dalle qualifiche per una violazione del parc ferme.

Van der Linde e Marco Wittmann hanno terminato rispettivamente ottavo e nono, con Lucas Auer che ha completato la top ten con la Mercedes-AMG No. 22 del team Winward Racing.