Prima pole stagionale per Collin Veijer, che cerca di togliersi di dosso la mancata vittoria ad Assen, sua gara di casa, contro Ortolá per soli 12 millesimi. L’olandese lo ha ottenuto anche con un record della pista e con un vantaggio molto ampio essendo la pista più corta della stagione di 0,336 su David Alonso. Il record precedente era di 1:25.053 stabilito al mattino da Adrián Fernández e il record attuale è di 1:24.885.

Prima di raccontare come è formata la griglia di domenica, sottolineiamo l’alto numero di piloti sanzionati nella gara del GP di Germania, per aver girato più lentamente del dovuto e per aver disturbato i piloti che arrivavano da dietro. Dalla pit lane partiranno quattro piloti: Farioli, Bertelle, Whatley ed Esteban. Sette avranno un lungo giro di penalità: Ortolá, Nepa, Almansa, Yamanaka, Furusato, Suzuki e Ogden. E sei avranno una doppia penalità sul giro lungo: Zurutuza, Lunetta, Riccardo Rossi, Carraro e Buasri.

Non partire con una sanzione è già un passo avanti in questa gara che vedrà Veijer, Alonso e Lunetta in prima fila. Nella seconda, Adrián Fernández, Rueda e Muñoz. Nel terzo, Ogden, Furusato e Suzuki. Nel quarto, Nepa, Yamanaka e Ortolá. Nel quinto, Holgado, Piqueras e Kelso. E nel sesto, Esteban, Roulstone e Bertelle. Più indietro, Zurutuza 19° e Almansa 25°.