Un altro fine settimana da dimenticare per Charles Leclerc. Le ultime tre gare per il monegasco della Ferrari non sono state proprio eccezionali ed il miglior risultato ottenuto è il quinto posto in Spagna.

Il divario in classifica con il suo compagno di squadra Sainz si sta riducendo sempre di più: lo spagnolo ha ottenuto un terzo posto in Austria, un quinto a Silverstone e un sesto al Montmelò.

Questi risultati hanno permesso allo spagnolo di portarsi a 5 punti dal monegasco, cosa impensabile a Monaco quando Charles aveva 30 punti di vantaggio su Carlos.

Leclerc era molto frustrato a Silverstone dopo un weekend nero iniziato dalla qualifica, dove si è qualificato undicesimo, e concluso in gara con il 14° tempo. Tutto in parte dovuto a quanto accaduto con la strategia in gara, scelta dallo stesso ferrarista: “Pioveva parecchio alla curva 15. Mi hanno detto che in quel giro la pioggia sarebbe stata molto forte, così mi sono fermato per cercare di anticipare. Tuttavia, la pioggia è arrivata otto o nove giri dopo”.

Da lì la corsa per Leclerc, come dice lui stesso, è diventata in salita: “Ovviamente, da quel momento in poi quella è stata la fine della nostra gara”.

Charles sta vivendo un momento di assoluta frustrazione e forse uno dei più duri della sua carriera in Formula 1 da quando ha iniziato nel 2018 con il team Sauber. “Un altro weekend da dimenticare, e comincia ad essere troppo. Questo periodo è molto duro. Non ho parole per spiegarlo, ma sono state quattro gare in cui è stato peggio di un incubo”, ha detto il monegasco.

Resta da vedere se Leclerc tornerà su un percorso che era molto promettente, un percorso che gli ha permesso di essere nel GP di Monaco a soli 31 punti dal leader, Max Verstappen. Ora, quel divario si allarga a 105 punti e scende al terzo posto nel Campionato del Mondo Piloti, a 21 punti dal secondo, che è Norris. In Ungheria il monegasco dovrebbe tornare a punti e vorrà bissare la vittoria ottenuta in casa quasi due mesi fa.