Pubblicità

La bellissima coupè dell’Alfa Romeo la Brera disegnata dalla matita di Giorgietto Giugiaro, mai veramente compresa dal grande pubblico sportivo soprattutto di fede alfista, ritrova nova linfa e vitalità grazie ad un kit di potenziamento che la nota officina di Opera, in Milano, importa dall’inghilterra dal tuner ufficiale della casa del Biscione l’Autodelta. Il kit di potenziamento è composto da un compressore centrifugo montato nel vano motore senza interventi strutturali, ma ricollocando in posizione differente alcuni accessori per fare posto ai componenti del compressore centrifgo, con intercooler e relative tubazioni.

Ovviamente dopo tale modifica meccanica è previsa anche un adeguamento del softwere della centralina per ottemperare alle nuove caratteristiche del motore, un nuovo scarico con catalizzatore sportivo. Il tutto per un incremento di 98 cavalli rispetto alla versione base di circa 250cv. In questa configurazione la Brera Supercharged accelera lo 0-100 km/h in 5 secondi netti al posto di 6.5 della versione di serie, e 440 Nm con un incremento di 120 Nm e di una velocità massima di 260 Km/h.

Per adeguare le prestazioni telaistiche alle nuove performance della Brera Supercharged, viene montato un kit di sospensioni completamente regolabile manualmente, perfetto per l’utente con l’anima sportiva e un occhio anche a eventuali giornate in pista,  che migliorano nettamente sia la precisione di guida che il comportamento stradale. Ciliegina sulla torta un kit aerordinamico sempre importato e distrubuito da Ferraris dalla Autodelta.Co.Uk .

Abbiamo voluto presentare questo modello tunizzato ai nostri lettori per dare una possibilità di nuova linfa vitale ad una vettura che causa il peso eccessivo non ha mai avuto il giusto riconoscimento nel panorama automobilistico mondiale. Con questa modifica chi ne possiede un modello può pensare di rendergli giustizia con una spesa tutto sommato non eccessiva in confronto all’aumento delle prestazioni offerte. Inoltre può attirare nuovi appassionati nella consapevolezza che questa bella coupè del Biscione possa dare filo da torcere alla migliore concorrenza straniera.

Pubblicità